My name is Adil Il mondo con altri occhi

di La Redazione

News
My name is Adil – Il mondo con altri occhi

L’odio per le pecore e la voglia di studiare, con un sogno: fare l’elettricista. Questo è ciò che ha spinto il tredicenne Adil Azzab a partire dal Marocco per venire in Italia. La sua storia, raccontata nel film My name is Adil, sarà in tour dal 9 marzo al 31 maggio nei cinema di tutta Italia all’interno del progetto “Il mondo con altri occhi“, promosso da Unisona in collaborazione con Amnesty International Italia ed Emergency.

Uscito nelle sale lo scorso autunno e vincitore di numerosi festival, il film My Name is Adil sarà al centro di centinaia di incontri, aperti anche alle scuole, in cui gli autori del film, il pubblico in sala, attivisti e volontari potranno dialogare e confrontarsi sul tema dell’identità multiculturale con testimoni chiave dell’impegno civile e umanitario.

Grazie alla piattaforma Unisona chiunque può richiedere la proiezione del film e organizzare un dibattito post proiezione con i gruppi territoriali di Emergency e di Amnesty International Italia, trasformando così il suo “cinema” in un luogo di approfondimento e condivisione.

Il cinema ha il potere di attivare quel processo di immedesimazione che è condizione essenziale per cogliere gli aspetti più veri in ogni vicenda umana, anche quella in apparenza più distante”, dichiara Franco Barbano di Unisona, promotore della rassegna e distributore del film. “Un film come My name is Adil è in grado di disinnescare gli automatismi del pregiudizio, favorendo la capacità di riconoscersi in una identità più aperta e multiculturale.”

Venerdì 9 marzo, alle ore 20, è in programma la prima proiezione di My Name is Adil al cinema CityLife Anteo di Milano. Alla serata inaugurale saranno presenti Franco Barbano, Anna Scavuzzo (vicesindaco e Assessore Educazione e Istruzione del Comune di Milano), Paolo Limonta (presidente Commissione Educazione, Istruzione, Università e Ricerca del Comune di Milano), Emanuele Nannini (vicedirettore Ufficio Umanitario di Emergency), Alba Bonetti (vicepresidente di Amnesty International Italia), Marta Valota (direttrice Iscos Cooperazione e Sviluppo). Dopo la proiezione del film è previsto il dibattito con i tre registi: Adil Azzab, Magda Rezene, Andrea Pellizzer. È possibile partecipare alla serata inaugurale iscrivendosi al seguente link oppure telefonando al numero 02/49543500.