I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Gl'amici

di Ivan su Smemoranda 2013 - Friends

Esser amici oggi

è saper che le distanze son fatte per esser

accorciate, accorciate i passi avanti che son ancora da fare

insieme, insieme è come dire che siam tutt’uno,

uno

è capire che non siamo mai

soli, soli

splendiamo perché saremo fuoco

domani, domani

è il miglior giorno che ci capita di

vedere, vedere

l’essenziale invisibile agl’occhi che

sfugge, sfugge

chi è abbastanza furbo da non farsi

convincere, convincere

è’l difetto di chi sta crescendo fin troppo

bene, bene

per ch’impara a gettarsi il salto e

amare, amare

è ciò che troppi non hanno ancor coraggio di

fare, fare

senza pensieri e disfare questo

timore, timore

è ciò che sputiamo in terra prima che

la paura prenda

sapore, sapore

poco rimane per chi vuole essere

piccante, piccante

è la scintilla d’aver vent’anni e i miei

compagni accanto


c’è poi chi ha tutte le tacche segnate

chi dell’amicizia fa solo sassate

che si specchia i baffi a ragione per

stupore

io invece corro al tuo fianco

con i gomiti e le ginocchia sbucciate


amici oggi

è solo l’idea che vi

fate, fate

son le ragazze spigliate dal

vento, vento

poiché tutto sfiora ma nulla

prende, prende

il volo ogni nostro sorriso

distratto, distratto

è chi per nulla si

meraviglia, meraviglia

è piantare insieme un seme d’inverno

per vederlo

sbocciare, sbocciare

è esser appena germogli di petali

intatti, intatti

nel profondo dello spirito m’accompagnano gl’amici,

amici

che sono come le farfalle di

maggio, maggio

quando sono arrivato

strillando, strillando

mi dico che quel che conta son le differenze in ogni

profilo, un profilo

spesso c’impiglia la

rete, rete

è quel che spesso avvicina un incontro

virtuale, virtuale

è un conto ma i numeri giusti son

sempre

un faccia a faccia

senza troppe parole


chi trova un amico trova un lavoro

il tesoro è saper che se ne fotte del

vento contro

e ti sta accanto nonostante

il gelo

la notte

le botte

con un abbraccio divampo

che zittisce perfino un temporale

e ti regala sempre

una nuova giornata di sole

Advertisement