I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Andare al massimo

di Giuseppe Culicchia su Smemoranda 2008 - On/Off

ON. Li conosco tutti quelli che contano: e giuro mi piacerebbe un casino conoscere il tipo che s’è inventato ‘sta menata solenne della Giornata della Lentezza ma se non lo conosco sarà perché vado al massimo sempre e starmi dietro non è facile per nessuno e magari una volta o l’altra me l’hanno pure presentato però non me ne sono accorto ma in fondo chi se ne sbatte che come minimo uno che s’inventa la Giornata della Lentezza deve essere uno sfigato totale mica come noi che invece andiamo al massimo sempre: tipo l’altra notte in autostrada che sono tornato in città dal mare in trenta minuti spaccati ho pure filmato il tachimetro col cellulare sembrava di stare su una di quelle automobiline della Playstation da zero a trecentoottanta all’ora in due secondi netti ho fatto giusto in tempo ad alzarmi dalla sdraio che praticamente ero già in centro che il lavoro è lavoro e io quando si tratta di lavoro vado al massimo sempre non per niente ho fatto le scuole migliori e me l’hanno insegnato prima il dovere poi il piacere: tutti che mi cercavano sui cellulari ehi bello dove sei ehi datti una mossa che qui vogliamo sbambare e io calma raga calma sto arrivando ma vallo a dire a questi che pure loro vanno al massimo sempre: ma comunque dopo trentadue minuti spaccati ero a casa sono passato dal soggiorno ciao papi lui m’ha detto qualcosa ma mica l’ho sentito succede quando vai al massimo sempre però se non sbaglio ascoltava De André figlio bronzo di Versace figlio sempre più capace di giocare in borsa di stuprare in corsa pazzesco ho pensato rendiamoci conto questo nel 2007 ascolta ancora De André: sia come sia ho fatto rotta verso la veranda dove tengo la bamba che tra parentesi me n’erano rimasti solo venti chili e in Italia oggi come oggi venti chili di bamba mica sono tanti li smerci in un amen che qui tutti andiamo al massimo sempre altro che la Giornata della Lentezza e i cellulari intanto continuavano a trillare ehi bello dove sei ehi guarda che qui abbiamo bisogno di te e io calma ragazzi calma sto arrivando ma vallo a dire a questi che pure loro vanno al massimo sempre: così mi sono detto ora metto insieme un tot di dosi facciamo un centinaio insomma il minimo indispensabile e poi vado a fare le consegne e a quel punto SBAM sono andato a sbattere contro uno in divisa e ce n’erano anche altri e allora solo allora mi sono dovuto fermare e a quel punto ho sentito mio padre che dal soggiorno mi diceva: guarda che di là ci sono dei tipi in divisa che ti stanno cercando. OFF.

Advertisement