I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

T'ama o non t'ama?

di Gialappa's band su Smemoranda 2005 - M'ama non m'ama

Durante l'adolescenza il problema principale, che tu sia maschio o femmina, è capire se piaci alla persona che ti piace. E siccome è ancora presto per parlare d'amore (checchè ne pensiate), la domanda che accompagna gli adolescenti, più che il classico "m'ama o non m'ama?", è il più appropriato "mi caga o non mi caga?"
Rispondere a questa domanda a quell'età risulta estremamente difficile, perché la "differenza" tra i due sessi non è solo fisica, ma anche e soprattutto mentale: maschi e femmine reagiscono, comunicano e si comportano in maniera molto diversa, e di conseguenza faticano a comprendersi (ma state tranquilli: dopo i 95 anni le cose cambiano radicalmente!).
Spesso e volentieri, infatti, maschio e femmina dicono la stessa identica cosa, con le stesse identiche parole, ma intendono dire l'uno esattamente l'opposto dell'altra (unica eccezione, la frase: "Sparisci verme!" sulla quale persino Freud non è riuscito a trovare ambivalenze semantiche).
Avendo noi, però, ormai raggiunto la considerevole età di 126 anni (per l'esattezza Giorgio 41, Marco 42 e Carlo 43), e avendo maturato un'esperienza invidiabile in campo femminile, poiché abbiamo avuto quasi 126 donne (per l'esattezza Giorgio 2, Marco 123 e Carlo quasi 1) pensiamo di potervi aiutare a decifrare quei piccoli segnali che Lui o Lei vi sta inviando, di modo che possiate distinguere tra la totale disponibilità, l'assoluta indifferenza e la voglia di vedervi morto tra atroci sofferenze.

AL CINEMA
LEI CI STA se, durante il film, appoggia la testa delicatamente sulla spalla del tuo migliore amico, avvolgendolo in una nuvola di profumo (vuole solo farti ingelosire; se poi all'uscita dal cinema si rinchiude con lui in un motel per l'intero week-end, allora vuol dire che è veramente pazza di te!)
LUI CI STA se, prima, durante e dopo il film, appoggia goffamente la testa sulla tua spalla, e si addormenta russando come una trivella (vuol dire che con te si sente al sicuro; se poi, dormendo, si lascia un po' andare avvolgendoti in una nuvola di miasmi di varia provenienza, forse è addirittura amore!)

IN VACANZA
LEI NON CI STA se ti ossessiona parlandoti del suo ragazzo e di quanto le manca la sua presenza 
LUI CI STA se ti ossessiona parlandoti della sua ragazza e di quanto gli manca la sua patonza

ALLO STADIO
LEI NON CI STA se scopre che in panchina c'è un ragazzino che è nato alla tua stessa ora, il tuo stesso giorno, nel tuo stesso anno, pronto ad esordire in serie A, che guadagna 800 mila euro l'anno (equivalenti a 1.600 volte la tua paghetta settimanale!)
LUI NON CI STA se nel momento esatto in cui provi a rincuorarlo con un perentorio "non preoccuparti, vedrai che riusciamo a pareggiare!" gli avversari raddoppiano (se poi, in quel preciso momento, la sua squadra del Fantacalcio subisce tre gol, sei ammonizioni e un'espulsione, ti consigliamo di non farti rivedere per qualche decennio)

A SCUOLA
LEI CI STA se, rischiando di farsi beccare dalla prof, riesce a passarti la versione di latino, tradotta veramente alla perfezione
LUI CI STA se, rischiando di farsi beccare dalla prof, riesce a passarti il compito di matematica, svolto veramente alla cazzo di cane

AL TELEFONINO
LEI CI STA se ti invia il messaggino OO (che significa: "mi piacciono un casino i tuoi occhi grandi!")
LUI CI STA se ti invia il messaggino OO (che significa: "mi piacciono un casino le tue tette enormi!")

Advertisement