I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

È più forte di me

di Gene Gnocchi su Smemoranda 2001 - La seconda volta

Prima di cominciare il pezzo volevo avvisare tutti i collaboratori di Smemoranda che la gentile segreteria di redazione telefonerà ad ognuno di noi chiedendo le misure degli occhi perché quest'anno Smemoranda ha intenzione di regalare a ciascuno un binocolo.

La seconda volta che mi hanno messo in prigione è stato a seguito di una denuncia dei Verdi: disperdevo vetro nell'ambiente. Io devo dire la verità ho sempre disperso vetro nell'ambiente. E' più forte di me. Quando mi trovo in un ambiente, in qualsiasi ambiente, devo disperderci dentro del vetro. Comincio a guardarmi intorno cercando del vetro da disperdere, divento nervoso e non mi calmo finché non ho trovato del vetro. La stessa cosa succede anche quando per caso ho in mano il vetro, finché non trovo un ambiente in cui disperderlo sto male. Mi rodo dentro. Comunque i Verdi che mi tenevano d'occhio da un pezzo mi avevano denunciato. In più c'era l'aggravante che ero stato colto in flagranza di reato cioè proprio nell'atto tipico di colui che disperde il vetro nell'ambiente. Per completezza occorre dire che per chi disperde il vetro nell'ambiente è prevista una pena di un mese di reclusione più l'obbligo di bere qualunque cosa nel tetrapak compresa la minestrina in brodo. L'avvocato Eugenio Ghiozzi che mi difendeva ha impostato la sua tesi difensiva sul fatto che è sempre meglio disperdere il vetro nell'ambiente che l'ambiente nel vetro e così la Corte per decidere non ha neanche avuto bisogno di riunirsi. La primavolta che sono stato in prigione la dirò quando verrà il momento di parlare della prima volta, non prima.

Prima di finire il pezzo volevo avvisare i collaboratori di Smemoranda che anche nel caso che Smemoranda volesse regalare un set di preservativi o di anticoncezionali la gentile segreteria di redazione dovrebbe, come d'obbligo, chiedere...

Advertisement