I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Tu... Tu... Tu... Sono occupato

di Gabriele Salvatores su Smemoranda 2007 - Be free to...

Un test. Per vedere se siamo davvero liberi da schemi e condizionamenti. Sono due “indovinelli” e un gioco grafico. Provate a risolverli. Fanno anche un po’ ridere… Ma sono più seri di quello che sembrano al punto che vengono usati anche nei test attitudinali degli astronauti alla NASA…

1- Autostrada di notte. Un’automobile: un uomo alla guida e un ragazzo. Sono padre e figlio. All’improvviso, la macchina sbanda ed esce di strada. Il padre muore sul colpo e il figlio viene trasportato d’urgenza all’ospedale per essere operato…
Ma quando il chirurgo entra in sala operatoria, guarda il ragazzo ed esclama sconvolto: “Non posso operarlo… È mio figlio!”. Come è possibile? Non pensate a cose strane (padri adottivi o inseminazioni artificiali). Tutto quello che c’era da dire ve l’ho detto ed è tutto assolutamente plausibile e verosimile… 

2- Tutte le mattine un impiegato si reca al lavoro nel suo ufficio al 48° piano di un grattacielo. E, tutte le mattine, entra in ascensore, schiaccia il tasto del 20° piano, esce, raggiunge le scale e sale gli altri 28 piani a piedi. La sera, finito di lavorare, rientra in ascensore, schiaccia il tasto del piano terra, esce dall’ascensore e se ne va a casa. Perché? Perché si fa quei 28 piani a piedi i salita? 
Non lo fa per fare ginnastica o per altri strani e incredibili motivi. Pensate a cose reali e concrete… 

E non andate subito a vedere le risposte! Prendetevi la LIBERTA’ di pensarci. 



SOLUZIONI:
Il chirurgo è sua madre! Non ci sono molte donne che fanno il chirurgo, in Italia. Ma ce ne sono più di quello che si pensa…
L’impiegato è un nano e non arriva schiacciare il pulsante del 48° piano! In genere, se fate questo indovinello a un bambino, lui lo indovina… 

Advertisement