I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Nebbia, solo nebbia

di Piero Pelù su Smemoranda 2007 - Be free to...

Lei: "Femàta da Lagos, Nigeria" 

Lui: "Marco da Baggio, Milano, Italia"

Lei: "Partire in Italia a lavorare in una famiglia vi mando i soldi, vedrete usciremo da questo inferno; una maga mi protegge; parto con una grande macchina e domani sarò in Italia, in Europa.
Lì c’è tutto, il sole, le case, la televisione, la lavatrice, gli ospedali, il cibo, italiani simpatici e generosi, lavoro bene lì e facciamo qui casa a 3 piani."

Lui: "Vado nel Veneto a lavorare in un azienda e faccio dei soldi, mando dei soldi, vedrai mamma usciamo da questo buco; lì c’è tutto, hotel, con televisione e frigo, lavanderia, pranzo e cena,veneti simpatici e generosi, lavoro bene e cosi soldi cambiamo zona, cambiamo vita."

Lei: "Dopo 2 ore che siamo partiti ho preso botte, tante botte, mi hanno violentata e la maga mi ha fatto voodoo che se scappo moriamo tutti. Prendere camion che attraversa il deserto, poca acqua, poco cibo. Arrivate al mare. Tutte le nostre lacrime. Mi manca lui."

Lui: "Arrivato a Mestre. Dormo a Treviso. Giro il triveneto e vendo porta a porta, gente buona se ti accettano altrimenti olio bollente. Mangio bene, mangio tutto, al bar si gioca ma non pesante.
Si beve e si ribeve, mi manca lei, mi mancano tutte le lei. Mangio e bevo e gioco però meno. La fortuna qui esiste, se solo quella volta maledetta... ma poi torno e sistemo tutto. Qui c’è nebbia solo nebbia."

Lei: "Preso barca e state male perché mare molto mosso. Non c’è sole, fa freddo nelle ossa, viaggiato un giorno dentro camion chiuso, mangiato bene benissimo scatole di carne...mh! jummy!jummy! Bella Italia solo fà freddo. Uscite da camion molto, molto, molto freddo. Casa bella con materassi, bagno, televisione, frigo, specchio, gas per cucina. Fuori nebbia che è come tanto fumo."

Lui: "Lavoro guadagno, vivo da re senza regina...mi arrangio... tv private..la statale..."

Lei: "Lavoro guadagno, ma non in famiglia, sulla statale.
Si ferma il camion, coi sedili di velluto, si ferma il ragazzo, si ferma il padre di famiglia, si ferma il vecchio, si ferma il magro, il grasso, il barbuto, quello con gli occhiali, quello pelato.
La stessa domanda, la stessa risposta. Solo uno mi dice ‘sei la regina, sei il fiore’ e quando lo servo lo faccio impazzire."

Lui: "Gioco, lavoro, guadagno, spendo, sfuggo, dribblo, faccio perdere le tracce, cambio maschera, racconto cazzate tanto chi mi conosce. 
Mamma qui bisogna scappare anche in Africa, anche in Sud-America. Ho conosciuto una ragazza in un bar, è nigeriana lavora in famiglia, non mi chiede quasi nulla da lei c’è il petrolio, con quello che guadagni qui, laggiù sei un imperatore... forse la sposo..."

Lei: "Lavoro, guadagno, fa freddo, nebbia, mando soldi perché non mi rispondete? 
‘sei la regina, sei il fiore’ non passa da 3 mesi.
Per ora nebbia, solo nebbia..."

Advertisement