I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Pessimismo cosmico

di Enzo Iacchetti su Smemoranda 1999 - Va' a quel paese

Non vado mai da nessunaparte! Sarò scemo?
Non ho problemi di soldi ho problemi di pessimismo.
Appena penso: “Ma sì prendo la famiglia e vado in Africa unasettimana!”, nella mia testa si sono già dichiarate guerra almenouna ventina di tribù, vedo il mio bimbo che è piuttosto “paciocchello”girare su uno spiedo mentre io vengo dato in omaggio come dessert a unostregone nero vestito come il mago Otelma. Allora riunisco tutti e dico:“Quest'anno niente Africa, c'è ancora qualche rimasuglio delvirus Ebola e non siamo in tempo a farci fare gli scafandri”.
Mi sforzo, propongo l'America. Grande entusiasmo!!!
Dopo venti secondi mi appare di fronte il disegno dell'americano medio elo sconforto, soltanto all'ipotesi di avere a che fare con un popolo cosìbabbione, mi annebbia la vista e perdo la strada anzi, non esco neppurea cercare un'agenzia di viaggi!
In America c'è troppa violenza, lì le pistole le vinci coibollini che trovi negli hamburger, no no forse è meglio pensare aiCaraibi, spiaggia fine e deserta, si mangia il pesce e si prende il sole,OK? per dieci giorni di fila!!!
Santo cielo che palle, dieci giorni sdraiati per terra a sudare e a farsivenire sete!!
Io lo so quanto sono lunghi dieci giorni! Già se prendi in disparteuno solo dei dieci giorni ti accorgi che è lunghissimo, anche a cambiareposizione ogni dodici ore il tempo non passa mai. Se il tempo non passavuol dire che uno guarda sempre l'orologio, e allora che vacanza del cacchioè? Cancellata!
L'Oriente per me potrebbe anche non esistere nel mondo. La mia colite ulcerosarestaurerebbe la ghigliottina se solo ingerissi un involtino primavera!Anzi adesso che ho scritto la parola “Oriente”, solo per averlascritta ho dovuto prendere due Zantac da 20 mg per poter continuare a scrivere.
Al nord fa freddo, al sud fa caldo, là si sparano, lì ti rapiscono,qui se perdi il passaporto sei rovinato, là ti mettono una cannanella valigia e non esci piùdalla galera neanche se sei figlio dell'ambasciatore!!Ma oooh! Chi me lo fa fare di andare da qualche parte! 
Ho programmato per tutti un bel “tre giorni a Cervia”, che lìsono anche amico del sindaco caso mai avessi bisogno di qualcosa sono alsicuro. Però l'assessore all'ecologia (che anche lui come me nonvuol mai andare da nessuna parte) mi ha scritto che secondo lui quest'annoè un altro anno di mucillaggine. Ho fatto bene a non mandare l'anticipo,perché mi sa che stiamo a casa, ma sì va, che a casina nonmanca niente!

Advertisement