I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Tutti al mare

di Gemelli Ruggeri su Smemoranda 1996 - Il mediterraneo

PARTIMMO DALLA VETTA DIRETTI VERSO VALLE PARTIMMO DI BUON ORA, LO ZAINO SULLE SPALLE. NESSUNO FRA DI NOI AVEA MAI VISTO IL MARE NESSUNO LO SAPEVA NEMMENO IMMAGINARE.SE FOSSE FATTO D'ACQUA, DI TERRA, OPPUR DI FUOCO CHI NE SAPEVA MOLTO, SAPEVA MOLTO POCO. FRA TANTE VIE POSSIBILI, FRA STRADE OPPUR CANALI SCEGLIEMMO DI VIAGGIARE PER LINEE ORIZZONTALI. 
L'AREA DA ATTRAVERSARE SI FECE, POI, PIU' STRETTA IL CHE CI CONSENTI' DI SCENDERE PIU' IN FRETTA. A UN TALE CHE INCONTRAMMO CHIEDEMMO: "DOV'E' IL MARE?" "DI QUA E DI LA'" RISPOSE "DIFFICILE E' SBAGLIARE!"
E NELL'INDECISIONE DI SCEGLIERE UNA COSTA SI CONTINUAVA A SCENDERE VELOCI E SENZA SOSTA. MA QUANDO SI RESTRINSERO ANCOR DI PIU' LE SPONDE COSTRETTI CI TUFFAMMO PER DIVENTARE ONDE

Advertisement