I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

Lavoro bene

di Maurizio Milani su Smemoranda 1995 - Con il cuore e con la mente

Il ratto come animale è falso. Lui, non solo beve liquori, ma è talmente ingordo che squarcia la pera all'interno della bottiglia di grappa. Poi gonfio d'alcool va a puttane e le illude. 
Sì, carica su tutto, rane - talpe - asine.
Nel primo pomeriggio fa deragliare quei 4 - 5 treni per poi chiudere la sua laboriosa giornata nel passare da casa e digerire forte davanti a mamma e papà. Per quello come animale è completo. In più da quando è stato dimostrato scientificamente il ratto morsica per il 93% persone di colore ho detto: "Questa è una creatura che merita, va protetta e aiutata nella sua missione".
Così abbiamo obbligato il Comune a pagarci 4.700.000 al mese e ci siamo inventati questo lavoro, stare tutto il giorno a guardare il ratto e vedere cosa butta in piedi. Può capitare la mattina che non abbiamo voglia di andare a lavorare e stiamo a letto, senza avvertire il Sindaco. Ecco la relazione da noi presentata alla commissione competente riguardante i primi 4 mesi di osservazione. Individuo preso in esame: RATTO NERO DELLE CHIAVICHE
Peso : 4.2 Kg. circa Lunghezza : 71 cm. (esclusa la coda) Altezza della groppa : 32 cm.
Nella mandria oggetto di studio esistono 3 specializzazioni - mansioni (1) RATTO INTASATORE
(2) RATTO IMPALATORE
(3)RATTO GARZONE O MOZZO DI BOTTEGA.
PRONTI!
RATTO INTASATORE: si distingue per mettere gravida la sua femmina decine di volte all'anno.
Lui non lavora, però manda la sua sposa a fare le pulizie nei condomini fino a 2 ore prima del parto. Al momento del concepimento la sua donna vorrebbe il maschio che l'ha inseminata al proprio fianco.
Lui non c'è. E' al bar a giocare a dadi. Arriva dopo 2 giorni e in modo galante strappa i piccoli dal seno materno per buttarli nella tazza del cesso più vicino (nel nostro caso di Zelig, viale Monza 140) e intasa.
Si è già d'accordo con l'impresa di spurghi che per ogni intervento causato da lui, gli da un secchio di mosto. Tutte le femmine della zona sono innamorate di questo ratto e lo implorano di metterle gravide. Lui gira con una cartucciera a tracolla, le signorine che non inforcona di persona le omaggia di una fialetta con dentro il suo seme.
RATTO IMPALATORE: non tollera nel fosso altre specie se non la sua. Di recente era tornato a nidificare sui navigli il merlo acquaiolo. Il ratto ha subito individuato il covo con le uova, e le ha vendute al ratto intasatore, sì per ostruire sono l'ideale. Poi si è appostato ad aspettare la mamma e l'ha impalata su un ramo, già preposto a tale evenienza.
RATTO GARZONE O MOZZO DI BOTTEGA: va dietro agli altri 2 disgraziati per imparare il mestiere e prepara le condizioni ideali perché possano operare, per esempio fa la punta ai rami.

Advertisement