I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

La notte e la città

di Mario Maffi su Smemoranda 1993 - La notte

We kissed on a corner we danced through the night The Pogues 
La Notte, la Città - dopo Gogol, dopo Poe, dopo Baudelaire, non era stato più possibile separarle. Come un fiume di passione, la Notte scendeva per le strade e le piazze della Città, e in un grande battito collettivo le riempiva con il carnevale e con la danza, con la lotta e con l'amore...
Poi (chissà perché? chissà da chi?), per anni - tanti anni - la Notte e la Città furono separate. Dalle strade e dalle piazze scomparvero il carnevale e la danza, la lotta e l'amore, e anche Gogol e Poe e Baudelaire furono dimenticati - nomi ed esperienze del passato, reperti archeologici sepolti sotto lastre d'indifferenza.
La Notte e la Città rimasero ciascuna con se stessa, sole e nude sotto luci fioche, mentre tutt'intorno s'aggiravano lugubri figure: maschere strane dai colori innaturali, ratti osceni dal pelo rasato, fantasmi filiformi dagli occhi bianchi ... 
Dove fosse finito il grande fiume di passione che prima, di Notte, si riversava per la Città, nessuno sapeva.
Fu così e basta, e le strade e le piazze (e la Notte e la Città) soffrirono, oh come soffrirono! Eppure a un certo punto (quando? come?), con lenta rapidità, le cose cambiarono. Fu un suono, fu un sussulto, fu un fremito, e la Notte e la Città tornarono a vivere, il fiume tornò a scorrere, e nelle strade e nelle piazze le lugubri figure dovettero arretrare passo dopo passo davanti al carnevale e alla danza, alla lotta e all'amore che si riprendevano ciò ch'era stato loro.
E nelle vene della Città riprese a pulsare il grande battito collettivo della Notte.
E anche Gogol e Poe e Baudelaire furono visti sorridere di nuovo.

Advertisement