I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Sarò ancora bello!

di Patrizio Roversi su Smemoranda 1990 - L'arrivo del 2000

Io sono uno di quelli che avrà cinquant'anni nel 2000. Sarò ancora bello, forte e virile perché già da ora faccio l'idromassaggio e dopo i 45 anni mi metterò a dieta. Io riguardo al 2000 sono ottimista. Credo che tutte le crisi (da quella ecologica a quella energetica) saranno superate grazie a Gorbaciov che avrà poto più di settant'anni. Mi preoccupa soltanto la crisi politica italiana. Avremo finalmente una sinistra unita nel 2000? Il PCI avrà cambiato nome o sarà ancora al mondo Pajetta? Auspico per il 2000 la nascita di un Movimento Unitario Progressista Italiano, di un nuovo Partito Minimalista-leninista che rappresenti le istanze democratiche più avanzate. Anzi, visto che al 2000 manca poco, approfitto per fondarlo hic et nunc, sic et simpliciter, qui ed ora sulle pagine di questa Agenda Trans-ideologica. Il mio Partito si chiamerà (anzi, potete già cominciare a chiamarlo) Movimento Europeo Lavoratori Attivi (M.E.L.A.). Il suo simbolo sarà appunto una mela, e la scelta di questo frutto non è affatto casuale. La mela può essere rossa (post-marxista) o verde (post-ecologica) e spesso è rossa e verde insieme. La mela è femmina, e questo viene incontro alle emergenti istanze neomatriarcali. La mela è un frutto storicamente libidinoso ed evocativamente laico (segnò la rottura del primo concordato tra l'uomo e Dio e così speriamo di quest'altro tra Craxi e Casaroli). La mela è un frutto, quindi radicali, socialisti e repubblicani non potranno non riconoscere che è un simbolo più maturo dei loro fiori e delle loro foglie. Dei comunisti recupera il sapore agricolo della falce. Per le campagne elettorali ci vogliono fondi, ma credo che non ci saranno problemi per ottenere la sponsorizzazione della Piaggio o del Consorzio della mela Ranetta del Trentino. Pinocchio ci insegna che della mela non si butta niente, neanche la buccia. Come Associazione Italia-Mela potremo aderire alla A.P.P.L.E. (Association Popular Party Labourist Extra) con sede a New York (una sintesi tra l'ONU e l'Internazionale socialista). La mela può recuperare l'ideale federalista e democratico del Cattaneo e dell'ARCI, nonché le correnti indispensabili alla dialettica interna: la A di mela può stare per lavoratori Attivi ma anche Anticlericali, Autonomi, Associati, Anonimi, Alcolisti, Agnostici, Atei ecc. ecc... La mela è pacifista ma non passiva: all'occorrenza può essere aggressiva (vedi mela di Biancaneve). La polpa della mela è gastro-basica e quindi può recuperare l'acidità di stomaco, la malattia psicosomatica più diffusa tra noi che avremo cinquant'anni nel 2000. Se è vero che nella mela a volte alloggia un vermiciattolo è anche vero che la Mela può sfamare e adottare gli orfani del '68, i figli illegittimi del 77 e i pentiti del Giovanottismo. Per la messa a punto di un programma politico ed economico più articolato ha creato una commissione di saggi composta da Giorgio Napolitano, Francesco Salvi e Syusy Blady. Tu comunque comincia ad aderire alla MELA. Sarai bello come Martelli, onesto come Occhietto, pulito come Mattioli, coerente come Capanna e furbo come Pannello! Vota la MELA, che forse saremo al governo nel 2000! 

Advertisement