I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Certe Notti

di Andrea Dovizioso su Smemoranda 2014 - By Night

Per molti la notte è magica. Addirittura, secondo Jovanotti, "la notte è più bella, si vive meglio...". Per me non è così: mi piace la notte, ma come mi piace il giorno. Da quando poi c'è la piccola Sara le mie notti sono cambiate molto: sicuramente, adesso, sono meno movimentate, ma più particolari...

C'è però qualcosa che rende le ore notturne speciali, con un'adrenalina e una tensione positiva, difficile da raccontare, ma bellissima da vivere. Come spesso mi succede, tutto è legato a una passione, nel mio caso specifico quella per la moto in generale e il motocross in particolare. Passare la giornata a preparare l'abbigliamento tecnico, sistemare le moto, caricarle sul furgone, scegliere la pista più adatta a quel momento dove andare a girare, organizzare il viaggio mi dà sempre delle emozioni speciali e quando vado a letto alla sera è impossibile non pensare a quello che accadrà il giorno dopo.

Ecco, quelle notti lì per me sono esclusive, uniche, sempre diverse. L'attesa, la voglia di salire in moto, la prospettiva di una giornata passata a praticare uno sport che è la mia vera passione trasformano l'atmosfera della notte in qualcosa di assolutamente magico, completamente differente dalla frenesia del giorno. In quei momenti assapori meglio quanto accadrà il mattino successivo, così come c'è più tempo per rivivere mentalmente quanto ti è successo nelle ore precedenti. Questo, per me, è il bello, il fascino della notte: avere un po' più di tempo per pensare, meditare, capire quanto è fondamentale avere una passione, qualunque essa sia, che rende eccitante tutto quello che fai.

Advertisement