I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Vita low cost

di Gino Strada su Smemoranda 2014 - By Night

La notte, che porta buio e sonno, fa paura a molti bambini, rappresenta il non visibile, l'ignoto. A me preoccupa più il sonno che il buio, in particolare "il sonno della ragione".

Leggo su un quotidiano online: "Dentisti low cost al supermercato". Per chi? Ovviamente per chi non può pagare "il dentista". In Italia oggi milioni di persone non possono più permettersi cure adeguate: perché? Ovviamente perché costa. Ed ecco la soluzione: la sanità low cost, da consumare al supermercato. Sanità in saldo, denti disposable da gettare dopo ogni pasto. Così un diritto fondamentale di tutti i cittadini si riduce, per i poveri, a prodotto "da banco".

La ragione dorme, un sonno preoccupante, pieno di buio e di incubi. Camminando tra le calli di Venezia vedo un manifesto pubblicitario: "Funerali low cost. Perché spendere di più?". Anche il dolore e il rispetto per i morti devono sottomettersi al nuovo stile di vita: low cost, low cost ovunque. Se in vita dobbiamo risparmiare anche a danno della nostra salute, dovremmo a maggior ragione farlo non appena la vita ci ha abbandonato. Tutto molto logico, vita low cost, senza molta luce, senza grandi speranze.

Buio pesto, notte fonda. La ragione dorme profondamente, riposi in pace.

Advertisement