I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Smemo intervista By Night

di Teresa Mannino - Mr. Forest su Smemoranda 2014 - By Night

Di solito la gente si divide in diurna/notturna: voi che tipi siete?
Mago Forest: Io sono molto notturno, però odio i paletti di frassino e l'aglio!
Teresa Mannino: Diurna... dall'alba al tramonto.


Ci raccontate una notte (s)memorabile che avete vissuto insieme?
MF: Le notti sono state una quarantina tra prove e registrazioni, passate a condurre insieme la decima edizione di Zelig, ogni sera – un attimo prima di entrare in scena – il terrore di non ricordarci niente...
TM: Tutte le notti sul palco di Zelig...


La notte più assurda della vostra vita...
MF: Una volta sono stato rapito dagli Ufo, ma i miei amici agnostici e scettici ancora adesso asseriscono che non erano extraterrestri, ma Mojito.
TM: VINCENZUCCIO...


La città ideale per vivere la vostra notte...
MF: Ci si può annoiare a Las Vegas e divertirsi da matti a Sesto San Giovanni, non penso esista una città ideale, il divertimento è uno stato della mente, anche se mi hanno parlato molto bene dei peggiori bar di Caracas.
TM: Venezia.

Cose che si fanno (anche) di notte: usate i social network?
MF: Sono fermo al Dual Network, SMS e MMS, il massimo del social è spedire mail in "copia per conoscenza".
TM: Ruzzle...


Luoghi (comuni) sulla notte: di notte ci si innamora di più?
MF: Se è vero che l'amore è cieco, la notte è sicuramente molto più avvantaggiata...
TM: Sì, ma di solito la mattina non te lo ricordi.

Una vecchia Smemo recitava... "Non ditelo a nessuno, ma la notte è meglio del
giorno": approvato? ; )

MF: Mi piace quando cala il buio e si vedono meglio le stelle, amo il silenzio, l'atmosfera misteriosa che si viene a creare quando le tenebre avvolgono ogni cosa e io sento dentro la stessa emozione di un tassista che sa di poterapplicare la tariffa notturna.

TM: No, sinceramente preferisco la luce del sole.

Passeresti una notte con: John Kennedy, John
Lennon, Leonardo da Vinci?
MF: Con Leonardo da Vinci, mi farei spiegare bene questi benedetti "Codici", così quando esco con Dan Brown faccio bella figura.
TM: John Kennedy, per sentirmi come Marilyn.

"Certe notti la macchina è calda e dove ti porta lo decide lei...". A voi di solito dove porta?
MF: L'ultima volta che la mia macchina è stata calda l'ho dovuta portare io
dal meccanico e ho dovuto cambiare il carburatore... ma di solito mi porta a vagare senza meta nelle vie del centro. Mi piace guardare le vetrine dei negozi chiusi e salutare i manichini.
TM: Di solito a casa. Sono una donna tutta casa e palco.

L'ultima notte è stata...
MF: Insonne... Ho pensato tutto il tempo a come rispondere a queste domande sulla notte.
TM: Ieri.

Advertisement