I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Gin & Fizz in: 4 elefanti in una 500

di Ale e Franz su Smemoranda 2009 - Msg for you!

Ale: “Sono due mesi che ti cerco.”

Franz: “E adesso che mi hai trovato?” (Ha un piede appoggiato alla valigia)

Ale: “1,2,3… Fiz!”

Franz: “Non vale.”

Ale: “Perché?”

Franz: “Perché un piede salva l’altro… Larry?”

Ale: “È morto l’abbiamo impiccato all’albero di casa sua.”

Franz: “Non ci sono alberi a casa sua.”

Ale: “Abbiamo montato quello di Natale.”

Franz: “Dove è Vladi?”

Ale: “Perché doveva venire anche lui?”

Franz: “Certo!…capisce sempre Roma per Toma… sai dove è finito?”

Ale: “Mi ha detto che andava a Toma per il Rubileo…”

Franz: “Immagino… ora capisco… Larry?… l’hai ucciso?”

Ale: “No.”

Franz: “Sei andato a casa sua?”

Ale: “Sì.”

Franz: “Lui c’era?”

Ale: “Sì.”

Franz: “Allora perché non l’hai ucciso.”

Ale: “Perché era in casa.”

Franz: “Appunto . Io ti ho detto: ‘Vai a casa di Larry, uccidilo, fallo fuori!’”

Ale: “Come facevo a farlo fuori se non voleva uscire di casa?”

Franz: “Eh?”

Ale: “Ho cercato di convincerlo in tutti i modi ma niente non voleva venire fuori.”

Franz: “Gin, farlo fuori è un modo di dire.”

Ale: “Mai sentito.”

Franz: “Sarò più preciso: vai a casa di Larry e fallo fuori o dentro insomma fallo secco!”

Ale: “Con ’sta umidità?”

Franz: “Uccidilo Gin devi ucciderlo, sparagli, fallo saltare, fai quello che vuoi ma non voglio più vederlo hai capito?”

Ale: “Calma Fiz… che c’è?”

Franz: “È un periodo che sono agitato molto agitato, non riesco più nemmeno a dormire la notte.”

Ale: “Hai provato a contare le pecore?”

Franz: “Taci che lo ho contate me ne mancano anche due… un nervoso Gin… avete trovato il covo dei Marsigliesi?”

Ale: “No, ma ci siamo andati vicino.”

Franz: “Come fai a saperlo.”

Ale: “Qualcuno ci gridava acqua, fuochino, fuochino.”

Franz: “Ho saputo che Vladi è morto.”

Ale: “Sì, è caduto da 80 metri.”

Franz: “Ma non era in spiaggia a prendere il sole?”

Ale: “Sì… gli ho fatto una buca di fianco al lettino.”

Franz: “Ottimo lavoro… e hai l’alibi?”

Ale: “Ho ridato la paletta a suo figlio.”

Franz: “Ha detto qualcosa Vladi prima di morire?”

Ale: “Dove sono i miei zoccoli?” (urlando come se cadesse)

Franz: “Come era attaccato alle sue cose.”

Ale: “Soprattutto agli zoccoli… anche Giulian è morto… è stato schiacciato da quattro elefanti.”

Franz: “Come è successo?”

Ale: “La 500 con gli elefanti arrivava da destra… lui non ha visto lo stop.”

Franz: “Accidenti… ehi Gin ma come fanno a starci 4 elefanti su una 500?”

Ale: “2 davanti e 2 dietro.”

Franz: “Certo… hai ragione…”

Ale: “Ora vado ciao Fiz.”

Franz: “Cosa hai da fare?”

Ale: “Ieri sera al night ho appeso Manuel a un muro.”

Franz: “E allora?”

Ale: “Voglio spostarlo lì non sta bene, ci metto una pianta.”

Advertisement