I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Atomica bionda

di Michele R. Serra
| News | Cinema e Tv | Da vedere | 0 commenti

Charlize Theron mena tutti

David Leitch

Atomica Bionda

Universal

Diciamo subito che è uno dei peggiori titoli del 2017 – sembra un film erotico anni Settanta fuori tempo massimo. Però dietro c’è in realtà uno dei film d’azione più stilosi di questa estate 2017. Stiloso nel senso che proprio mette lo stile davanti alla storia, lo stile davanti al significato. Non c’è niente di male, eh. Bisogna solo essere capaci di farlo.

Dunque l’Atomica Bionda in questione non è una maggiorata fisica (© Vittorio De Sica, 1952), è un(a) agente segreto dell’MI6 che passa le giornate a picchiare uomini teoricamente molto più grossi e forti di lei. Il tutto nella Berlino del 1989, quindi nel centro del mondo che sta cambiando, nei giorni che precedono il crollo del muro e il collasso dell’Unione Sovietica sotto i colpi della storia. Ma non aspettatevi grandi discorsi storici & politici: in realtà servono solo per dare un po’ di sfondo a Charlize Theron che ammazza tutti con le sue nude mani. Se vi piace l’idea, avete trovato il vostro film dell’estate.

David Leitch aveva co-diretto un altro film d’azione di quelli chi-se-ne-frega-della-storia-diamoci-un-sacco-di-mazzate, cioè John Wick con Keanu Reeves. E adesso qui fa il suo esordio solitario con un film che in fondo non è tanto diverso: sempre di mazzate si tratta. Il bello è che Leitch è uno che ha avuto in passato anche tante esperienze come stuntman, e quindi prende questa sua esperienza e la trasforma in un manuale per girare una scena d’azione più bella dell’altra: tante idee zarre al punto giusto, ma senza esagerare. Cioè qui non siamo in un Fast & Furious, qui tutto sommato le cose rimangono sempre credibili. Cioè, insomma. Più o meno…

Il meglio, un film come Atomica Bionda lo tira fuori quando se ne frega di tutto e ti dice solo: “stiamo girando un film di serie B con Charlize Theron. Ci interessa solo che vengano bene le scene di mazzate”. Il resto non è molto importante, e il regista non sembra dare troppa importanza neanche al chiaro sottotesto femminista. Che però per un film d’azione (genere di solito sempre tipicamente maschile) non è male.

azione
Hollywood

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement