I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Cristoforo Colombo e Juri Gagarin

di Thomas Pololi
| News | Quadernini | 0 commenti

Su un quaderno che sembra un monolite, l'opinione di un ragazzo di prima media sul volo spaziale di Juri Gagarin. 1961.

Nelle ultime settimane i giornali, la radio e la televisione hanno dato la grande notizia che un uomo è salito nella stratosfera ad altezza e ad una velocità incredibili. Subito hanno parlato di un "Cristoforo Colombo" dello spazio.

Io non ho letto i giornali (ho ben altro a cui pensare specie in questi mesi), ma la televisione l'ho vista e sentita. Ho chiesto il parere di papà ma lui non trova giusto l'appellativo di "Colombo" al russo Gagarin.

"Devi sapere, Lorenzo, - mi ha detto papà - che una cosa è la fama di Colombo ed un'altra quella di Gagarin. Anche se ammiro l'eccezionale coraggio di quest'ultimo, non penso sia degno di essere paragonato allo scopritore dell'America. Infatti Colombo, in base a dati e a calcoli, ha guidato le sue caravelle alla scoperta di un nuovo mondo, in un tempo così ignorante, che la sua volontà di fare quel viaggio, era stata giudicata una pazzia.

Gagarin, invece, è stato lo strumento umano che, unito agli altri complicatissimi congegni dell'apparecchio spaziale, ha volato felicemente ed ha dimostrato che l'uomo può violare il mistero degli astri.

Ma Gagarin, è qui la grande differenza con Colombo, non è stato, dalla partenza all'arrivo del suo fantastico viaggio, padrone delle sue azioni e della sua volontà; è stato una cavia quasi come la "Laika" russa e la scimmietta americana. Sarà grande impresa, paragonabile a quella di Colombo, quando la scienza farà viaggiare un uomo che potrà comandare a piacimento il suo missile dove vorrà e per un tempo molto più lungo. Quando cioè l'uomo diventerà un "Navigatore dello Spazio" e sarà uguale a Cristoforo Colombo."

Ed io aggiungo: che il Creatore dell'Universo lo veda e lo assista.

Quadernini è un progetto di raccolta pubblica di quaderni delle scuole elementari (e medie), parte del progetto Quaderni Aperti (www.quaderniaperti.it). 

Hai conservato i tuoi quaderni delle elementari? Partecipa al progetto: puoi contattare Quadernini su facebook (www.facebook.com/quadernini) oppure scrivere una mail: info@quaderniaperti.it

Per saperne di più

Pagina Facebook del progetto Quadernini.

Juri Gagarin.

quaderni
quadernini
scuola media
spazio
Juri Gagarin

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement