Cristoforo Colombo e Juri Gagarin

di Thomas Pololi

Storie di Smemo
Cristoforo Colombo e Juri Gagarin

Nelle ultime settimane i giornali, la radio e la televisione hanno dato la grande notizia che un uomo è salito nella stratosfera ad altezza e ad una velocità incredibili. Subito hanno parlato di un “Cristoforo Colombo” dello spazio.

Io non ho letto i giornali (ho ben altro a cui pensare specie in questi mesi), ma la televisione l’ho vista e sentita. Ho chiesto il parere di papà ma lui non trova giusto l’appellativo di “Colombo” al russo Gagarin.

“Devi sapere, Lorenzo, – mi ha detto papà – che una cosa è la fama di Colombo ed un’altra quella di Gagarin. Anche se ammiro l’eccezionale coraggio di quest’ultimo, non penso sia degno di essere paragonato allo scopritore dell’America. Infatti Colombo, in base a dati e a calcoli, ha guidato le sue caravelle alla scoperta di un nuovo mondo, in un tempo così ignorante, che la sua volontà di fare quel viaggio, era stata giudicata una pazzia.

Gagarin, invece, è stato lo strumento umano che, unito agli altri complicatissimi congegni dell’apparecchio spaziale, ha volato felicemente ed ha dimostrato che l’uomo può violare il mistero degli astri.

Ma Gagarin, è qui la grande differenza con Colombo, non è stato, dalla partenza all’arrivo del suo fantastico viaggio, padrone delle sue azioni e della sua volontà; è stato una cavia quasi come la “Laika” russa e la scimmietta americana. Sarà grande impresa, paragonabile a quella di Colombo, quando la scienza farà viaggiare un uomo che potrà comandare a piacimento il suo missile dove vorrà e per un tempo molto più lungo. Quando cioè l’uomo diventerà un “Navigatore dello Spazio” e sarà uguale a Cristoforo Colombo.”

Ed io aggiungo: che il Creatore dell’Universo lo veda e lo assista.

Quadernini è un progetto di raccolta pubblica di quaderni delle scuole elementari (e medie), parte del progetto Quaderni Aperti (www.quaderniaperti.it). 

Hai conservato i tuoi quaderni delle elementari? Partecipa al progetto: puoi contattare Quadernini su facebook (www.facebook.com/quadernini) oppure scrivere una mail: info@quaderniaperti.it