Diario di Una Donna Diversamente Etero 14

di Giovanna Donini

Storie di Smemo
Diario di Una Donna Diversamente Etero – 14

-Buongiorno dottore…

-buongiorno…come va?

-male…

-perché?

io vorrei farmi passare la “lesbitudine”…

-capisco…

-capisce?

-capisco…

-cosa posso prendere?

-ha provato con il polline?

-preferirei qualcosa di chimico…i prodotti naturali su di me, non funzionano tanto..

-questo è ottimo…è anche abbastanza comodo: deve prendere due pillole al giorno, prima dei pasti…ma…

-ma?

-gli effetti collaterali possono essere piuttosto pesanti…

-tipo?

-in alcuni soggetti si segnalano: sudorazione eccessiva, monologhi improvvisi e senza alcuna direzione, nausea, rimozione casuale dei ricordi…

-rimozione casuale dei ricordi, vale a dire?

-può capitare che un individuo si ricordi esattamente quando è stata scoperta l’America, ma non quando ha fatto l’amore per la prima volta…

-terribile…

-già…però il problema da lei indicato passa…

-la lesbitudine..

-esatto…e non solo, passa anche l’omosessualità…

-quindi dovrei prendere queste due pastiglie al giorno e, poi, non mi dovrei più innamorare di persone del mio stesso sesso..giusto?

-non solo…ma le verrà una voglia improvvisa e travolgente di…

-di…?

-farsi crescere le unghie, mettersi lo smalto, vestirsi di colore rosa…

-ma io già le faccio tutte queste cose…io mi trucco, mi metto lo smalto, ho i capelli lunghi e mossi, insomma io sono una vera femmina, non so se lo ha notato…

-ah mi scusi…no…in effetti…

-guardi che non siamo tutte uguali, sa?

-no, certo ha ragione…

-quindi prendo queste pillole e cosa mi succede?… ah mi scusi, possiamo aprire la finestra? C’è un odore terribile qui dentro…

-si…Buongiorno come va?

-ma dottore noi ci siamo già salutati… sono sempre io, quella che ha il problema della “lesbitudine”, non si ricorda?

-ehmmm…no…

-…l’America è stata scoperta il?

-1492…

-bravo…e a che età ha fatto l’amore per la prima volta?

-non lo so…

-proprio non se lo ricorda?

-no…

-e cosa si ricorda di lei?

-che sono uno, che sono, può essere, probabile…forse…

-ma lei è uno ideologicamente di destra o di sinistra?

-tutte e due, credo, ora chiamo un amico, chiediamo a lui…

-dottore…le prede anche lei queste pillole?

-certo…

-allora mi tengo la “lesbitudine”, grazie…!

Quando mi sono svegliata, nel cuore della notte, tutta sudata, ho pensato che l’incubo che stavo facendo fosse tragicamente intenso. Non riuscendo più a dormire, non riuscendo più a trovare il lato comodo del cuscino, mi sono alzata e mi sono messa a leggere il quotidiano del giorno prima che non avevo ancora letto. E così ho trovato questa notizia:

Secondo il teologo Fernando Sebastian Aguilar, da poco nominato cardinale da Papa Bergoglio: “l’omosessualità è una deficienza del corpo umano, come l’ipertensione, e che si può “curare con uno specifico trattamento”.

A questo punto, aspettando la luce del sole, ho continuato a pormi queste due domande:

-perché i preti, i cardinali e i vescovi sanno sempre tutte queste cose sull’omosessualità?

-E poi: se un individuo è sia iperteso che omosessuale, nel caso, quante e quali pastiglie dovrebbe prendere per guarire?