I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Il piccolo principe

di Michele R. Serra
| News | Cinema e Tv | Da vedere | 0 commenti

Idee nuove! Cioè, no. Ma comunque...

Mark Osborne

Il piccolo principe

Lucky Red

Siccome molti dicono che il cinema si è finito le idee, per smentire questo luogo comune ecco che il regista americano Mark Osborne (quello di Kung-Fu Panda) viene tirato in mezzo da una mega-produzione francese per fare un cartone animato con una storia mai sentita...

Quella del piccolo principe!

Ehm.

Ok, non c'è davvero niente da fare. Di idee nuove non ne vedremo presto, o almeno non al cinema. Pazienza. In ogni caso, realizzare un cartone tratto dal Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry ci sta, perché in fondo l'adattamento cinematografico più noto è quello degli anni Settanta di Stanley Donen con Gene Wilder che faceva la volpe (non aveva un costume da volpe, diceva solo di essere una volpe. Giusto per dire che i film di una volta erano diversi da quelli di oggi). Come dire, non proprio un pezzo di storia del cinema che tutti ricordano nel 2015. Dunque, come si fa a mettere insieme il cartone del Piccolo Principe nel 2015? Osborne ha deciso di unire vecchio e nuovo, anche visivamente: da una parte c'è l'animazione digitale tridimensionale, dall'altra la stop motion.

Buona idea. Come quella - alla base di questa versione del Piccolo Principe - che non si tratti solo di raccontare quella storia, ma anche una storia che faccia capire perché è importante continuare a leggerla. Anche in questi tempi che ci spingono verso altro.

Così, il protagonista della storia non è un aviatore che precipita nel deserto e incontra il piccolo principe, ma una bambina moderna, a cui la madre ha già programmato la vita dalla culla alla tomba. Lettura: i bambini moderni hanno perso la capacità di sognare, e invece dovremmo insegnare loro che c'è qualcosa oltre la vita materiale, eccetera... Bel messaggio, eh. Peccato che visto che si tratta del piccolo principe, cioè uno dei personaggi più sfruttati della storia a livello di merchandising, beh, il discorso perde un po' di forza.

Il piccolo principe è il tentativo di rendere di nuovo accessibile al grande pubblico una storia che ha affascinato milioni di lettori. Poi, ovvio che ce ne sono sono altrettanti milioni che probabilmente odiano il piccolo principe che va in giro per i pianeti a rompere le scatole al vecchio re, all'uomo d'affari, all'ubriacone eccetera. Comunque la pensiate, questo film non cambierà la vostra opinione sul piccolo principe.

Intendiamoci, non si tratta di un prodotto malriuscito. Ma quando vediamo sequenze chiaramente derivate da film d'animazione più noti, come Up, il confronto dal punto di vista delle emozioni e della poesia appare davvero impari.

Cartoni animati
francia

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement