I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Il ragazzo invisibile

di Alessia Gemma
| News | Libri e Fumetti | Da vedere | 0 commenti

Stagione difficile, urgono superpotentipoteri

Gabriele Salvatores

Il ragazzo invisibile

Micheleeeeeee? Non si vede. Ah, già, Michele è invisibile. Di lui sappiamo che va a scuola a Trieste, è adottato (questo è un segreto) e si sta innamorando di Stella, la sua compagna di classe (anche questo è un segreto)…

Michele da supersfigato diventa un superfico, un po’ come Clark Kent, ma con meno anni e meno brillantina tra i capelli.

Tutto il resto del film è un’avventura, con effetti speciali da fantasmagorico film americano… in Italia! 

Il superpotere di Michele forse non è tra i più superpotenti, ma vuoi mettere poter essere invisibile nello spogliatoio delle ragazze? Il guaio è se poi ti fai scoprire, povero Michele…

Nel film c’è uno, non posso proprio dire chi, che legge nel pensiero. Wow! Una che sposta le cose senza muoversi. Ariwow! Un altro che riesce ad allungare il braccio all’infinito… Il probelma è che tra loro, tra la gente normale, si nascondono i cattivi, quelli che vogliono capire come funzionano questi supereroi per poterli usare come armi. Sarà un bel problema, anche per Michele e i suoi amici.

Michele è il più invisibile tra tutti i ragazzi della sua età che spesso si sentono invisibili, con tutte le grandiose sfighe degli adolescenti. 

Mentre guardavo il film mi è tornato in mente un negozio bellissimo che c’è a New York, il Brooklyn Superhero Supply Store al 372 5th Avenue di Park (tante volte riuscissi a teletrasportartici) il negozio di superpoteri di uno scrittore: Dave Eggers. Tu vai là e puoi comprare lo spray invisibile, la pozione per la superforza, i cubi di antimateria, mantelli… Poi i soldi delle vendite finanziano scuole di scrittura per ragazzi che si annoiano. Ho allora capito tutto: i superpoteri, e la fantasia, servono per uscire non solo dai guai, ma soprattutto dalla noia. Questo secondo me vuole stavolta raccontare Salvatores ai ragazzi.

Poi ho capito un'altra cosa: secondo me questo film continuerà,  il finale resta troppo aperto e qualche personaggio in sospeso… E magari sta già continuando ma noi non lo sapremo mai perché è invisib... PUFF!

E voi? cosa fareste se diventaste invisibili?

Il ragazzo invisibile
Gabriele Salvatores

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement