Nella bottega del ciabattino

di Thomas Pololi

Storie di Smemo
Nella bottega del ciabattino

Il mio ciabattino abita a pochi passi dalla mia casa. Si chiama Giorgio Rotta ed ha una piccola bottega che guarda su di un giardino.

La sua bottega è molto povera: vi sono due piccoli armadi tarlati, nei quali stanno delle forme di scarpe anche esse “brutte” e scarpe da aggiustare.

Nell’angolo della bottega stanno il signor Rotta e un suo garzone che lavorano intorno a un rozzo deschetto tutto nero di lucido e pieno di scatolette di chiodi diversi.

Mentre il garzone si occupa di aggiustare le scarpe, il padrone si occupa di tutti i clienti.

In un altro angolo della stanza vi stanno delle sedie di legno e di paglia intorno a un divano, sgangherato tanto, che aveva le molle che gli saltavano fuori.

Vi è un altro armadietto nel quale stanno tutte le scarpe pronte da consegnare. 

Infine vi è una scatola che contiene diverse scatolette di lucido: grigio, marrone, nero, bianco e rosso.

La vetrina è piccola e vi sono esposte scarpe posate su cartoni orizzontali e inclinati che fanno sembrare che la bottega, di dentro, sia decente ed allora i clienti entrano e aumentano sempre più.

Il signor Rotta è disperato per il lavoro che gli danno, ma lui riesce a soddisfarli tutti.

E sapete perché le persone vanno sempre da lui? Perché fa pagare solo cento o duecento lire! Io un giorno, avendo rotto il tacco della scarpa, mi feci accompagnare dal calzolaio che me l’aggiustò subito e mi fece pagare cento lire. Ma a casa mi accorsi che avevo sprecato le cento lire, perché tutti i chiodi erano venuti fuori per strada e da allora, dal signor Rotta, non vi andai più.

Quadernini è un progetto di raccolta e divulgazione di contenuti di quaderni delle scuole elementari (e medie), parte del progetto Quaderni Aperti (www.quaderniaperti.it). 

Hai conservato i tuoi quaderni delle elementari? Partecipa al progetto: puoi contattare Quadernini su facebook (www.facebook.com/quadernini) oppure scrivere una mail: info@quaderniaperti.it