I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

A Oslo la biblioteca vietata ai grandi

di La redazione
| #pensierini | Libri e Fumetti | Idee da far girare | 0 commenti

Un luogo per scoprire chi si è e chi si vuole essere

Hai più di 15 anni? Allora non puoi entrare! Potrebbe essere questo il motto di Biblo Tøyen, la biblioteca di Oslo completamente pensata per i teen, con libri, cucina, giochi e costruzioni Lego, ma anche coding e stampa 3d. Unica regola: avere tra i 10 e i 15 anni appunto, limite massimo per poter entrare in questo universo di carta, dove leggere, imparare e fare nuove amicizie. Senza genitori o fratellini/ sorelline più piccoli!

Si può godere di un libro sdraiati in una carriola, sgranocchiare qualcosa in un vecchio camion Volvo trasformato in cucina,  discutere in gruppo sospesi in una vecchia cabinovia che pende dal soffitto. C’è anche un tuk-tuk, il tipico taxi a tre ruote dei paesi orientali, dove fare i compiti.

Tanti i libri tra cui scegliere, ma scordate le vecchie categorizzazioni: alla Biblio Tøyen si segue il flusso delle passioni e degli interessi piuttosto che l’ordine alfabetico, temporale o tematico. Anche il posizionamento dei libri è molto fluido: un titolo si prende, si legge, e si lascia su uno scaffale piuttosto che su un altro. E allora, come si fa a recuperare un libro specifico, chiederete voi? Con i droni!

Ogni libro è infatti provvisto di un’etichetta radio RFID. Ogni sera un drone sarà lasciato in volo tra gli scaffali per scansire i libri e mapparli, e permettere la loro localizzazione il giorno successivo.

Oltre a uno spazio sicuro per socializzare, questa colorata biblioteca norvegese è un “luogo terzo rispetto alla scuola e alla famiglia, per scoprire, esplorare e imparare – anche e soprattutto – chi si è e chi si vuole essere”. 

Beh, se passate da Oslo, sapete dove andare!

 

Foto: Dina Johnsen

libri

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement