I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Tartage, My Personal Thoughts

di L'Alligatore
| Show | Cinema e Tv | Dalla palude dell'Alligatore | 0 commenti

Algida elettronica palermitana, poesia suadente

Tartage

My Personal Thoughts

Qanat Records/GoodFellas

Dopo alcuni mesi si sta delineando un quadro preciso di dove vuole andare la musica nel 2017, o almeno mi pare. Mi pare vada in direzione ostinata dell’elettronica. Elettronica algida, con uno sguardo agli anni ’80, e un altro, inevitabilmente, al futuro, che è adesso (per dirla come in uno spot futuristico). Il disco di Tartage, progetto solista del compositore, musicista e producer palermitano Lucio Giacalone, conferma tutto ciò.

"Bloodline" apre l’album, tra bordate di elettronica e poesia suadente. Il pezzo è cantato dal berlinese Haas, che ne ha scritto pure il testo, come per "No Science", ipnotica e dal battito animale, ottima per la disco più alternative d'Europa. Intense emozioni anche da "Empteen", piena zeppa di suoni, sentimentale moroderiana, e da "The Other Life", pezzo vibrante e disturbante. Entrambe sono scritte e cantate dal torinese Jonny Fishborn. "Mashintosh" è un elettro-pop sensuale, dal ritmo avvolgente, mentre "Iris Love" il pezzo più ironico del mazzo, magica e oscura allo stesso tempo.

Sei pezzi, solo sei pezzi, ti viene da dire fin dal primo ascolto. È questo uno dei pochi nei di “My Personal Thoughts”, la sua brevità. Ma questi sei pezzi sono pezzi che restano e ti fanno venire voglia di riascoltarlo subito. Riaccendiamolo allora!

Per saperne di più

facebook.com/tartage
"In palude con Tartage" sul Blog dell’Alligatore

pop
elettronica

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement