Dead Dead Demon’s Dedede Destruction

di Michele R. Serra

Recensioni
Dead Dead Demon’s Dedede Destruction

Quante storie di incontri tra umani e alieni abbiamo visto, letto, ascoltato? Ma quella che raccontiamo oggi è diversa. È un fumetto che viene dalla terra in cui si scrivono e leggono più fumetti di tutto il mondo, e cioè il Giappone. Per darvi un’idea, in Giappone un numero di Naruto vende il triplo dell’ultimo libro di Harry Potter, ma di questo magari parleremo un’altra volta. Oggi parliamo di fantascienza, di quella del mangaka iperprolifico Inio Asano, raccontata in un fumetto dal titolo chilometrico: Dead Dead Demon’s Dedede Destruction.

Ok, a dire il vero non sono certo che sia effettivamente fantascienza. Perché c’è una enorme astronave madre nel cielo di Tokyo, certo, ma sotto di essa le ragazze protagoniste della storia continuano a vivere come niente fosse. Hanno da preoccuparsi di facebook, delle loro amiche, dei ragazzi e naturalmente della scuola.

Piccola parentesi: Inio Asano è un autore specializzato in storie di adolescenti, e riesce a raccontare piccole cose, la quotidianità minimale della vita, in modo sia preciso che divertente, perché spesso la vita raccontata con precisione è più noiosa di un film o di un fumetto. Certo, nella nostra vita non c’è il pericolo dell’invasione aliena che aleggia sopra le nostre teste. Almeno per adesso.

Perché funziona meravigliosamente questo manga? Perché inserisce un solo elemento fantascientifico in un contesto che per il resto potrebbe essere normale, però quel singolo elemento cambia completamente il nostro modo di guardare a quel mondo. è una cosa che spesso fa la grande fantascienza – indipendentemente dal fatto che sia solo scritta, o scritta e disegnata insieme.