I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

Social Network

di Sabrynex
| News | #CaroDiario | 0 commenti

Riflessioni e pensieri dal diario segreto di Sabrynex, 16 anni, studentessa e già scrittrice

 

Una vita troppo social è una vita sprecata...

O forse no? Siamo connessi ventiquattro ore su ventiquattro, tra Facebook, WhatsApp, Messenger, Telegram... e chi più ne ha più ne metta. Diciamocelo, non si usa più presentarsi sotto casa di un amico e chiedergli se è libero la sera. Anche se quell’amico è il tuo vicino di casa, è sempre meglio sfidare la velocità del 4G a quella delle scarpe contro il suolo.

 

Probabilmente siamo social dipendenti dal momento in cui nasciamo. Le neomamme pubblicano foto dei propri bambini ogni giorno, come se ogni singolo istante necessitasse di essere condiviso col mondo intero. E i bambini, come i gattini, sono amatissimi da tutti!

Facebook probabilmente ci ha resi più falsi e ci ha illusi di avere una vita privata. Le domande “Di dove sei?” “Quanti anni hai?” “Dove esci il Sabato sera?” “Ti piacciono i gattini e i bambini?” trovano risposta sul profilo personale, senza necessitare di particolari richiesta. Noioso, vero? Decisamente.

Non prendiamoci in giro: sulla rete siamo chiunque, di qualsiasi età e provenienza. Programmi come Catfish, ci fanno capire quanto sia facile lasciarsi ingannare da una foto ed un nome qualsiasi. Se sei abbastanza intelligente, sai che è rischioso accettare la richiesta di amicizia di Ryan Conner con 0 amici in comune e che ha come città di provenienza Catania. Non vi sembra un po’ strano che questo pseudo modello aggiunga proprio vuoi tra gli amici? Si tratta sicuramente di un fake. Ma quanto è facile per una ragazzina di dodici anni abboccarci? Decisamente troppo.

I social network ci hanno resi anche meno misteriosi, condividere qualsiasi cosa è diventato facile come bere un bicchiere d’acqua. Dalla musica, ai video, foto, gifs, collage, pagine, blog... Qualsiasi cosa ed in tempo reale.
“In tempo reale” Probabilmente è uno dei vantaggi dei social network. Essere in contatto con chiunque tu voglia in tempo reale. Puoi vedere tramite Skype un tuo parente all’estero, restare continuamente in linea col tuo ragazzo e controllare ogni singolo accesso.

Precisiamo che un abbraccio, un sorriso e una stretta di mano non potrà mai essere sostituito da nessun like e commento. Ma quanto è bello poter essere in contatto con la tua migliore amica quando la distanza non ve lo permette? Molto.
Mediamente tutti abbiamo un amico di penna (o in questo caso di chat?!) alla quale scriviamo con abitudine, anche se non ci è permesso incontrarlo quotidianamente a causa delle distanze.

Alla fine possiamo dire che siamo tutti un po’ social, chi più chi meno. Un hashtag per descrivere il tuo stato d’animo, un selfie per dimostrarlo!

#Sabrynex

facebook
whatsapp
messenger
telegram
Over un'overdose di te
catfish

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement