I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

The XX - I see you

di Michele R. Serra
| News | Musica | Da ascoltare | 0 commenti

Musica che ascolti la mattina, quando la festa è finita

The XX

I see you

Young Turks

La musica pop no, dai. Nel 2017 puoi metterci la cattiveria grime, le cantilene trap, i beat alti dell’edm... ma nella musica del 2017 non ci vorrai mica mettere il pop? Il pop non è più cool, ormai. Non è più hype. Non è più credibile. O forse.

Strano a dirsi, ma la musica pop è più viva che mai, in questo inizio 2017. Ed è più complessa che mai, perché se è vero che chiunque può mettersi davanti a un sequencer e tirare fuori una qualche canzoncina simil-Pulcino Pio che conquisti le classifiche, è altrettanto vero che i produttori dei pezzi da top ten – a proposito, chissà se esistono ancora le top ten – hanno occhi e orecchie molto attente a quello che si muove sotto le top ten.

Tipo, prendiamo gli XX. Un gruppo che ha esordito nel 2009 (quando i suoi componenti erano poco più che ventenni) con un suono indie-elettronico che anni dopo, nel 2016, abbiamo ritrovato magicamente in tantissimi artisti pop da alta classifica, da Shawn Mendes ai Chainsmokers. E allora, visto che quella formula pop è diventata mainstream, nel 2017 gli XX devono dimostrare di essere ancora più avanti degli altri.

Ecco, a dire il vero il nuovo disco degli XX, che si intitola I see you, ricorda un po’ i Depeche Mode, che non sono esattamente pop del futuro, ma non importa. Nella musica pop, come in natura, nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Questo I see you forse non vede trasformarsi la musica degli XX in qualcosa di assolutamente nuovo e assolutamente d’avanguardia. Però è un perfetto esempio di evoluzione di un suono, che rimane caratteristico e stiloso muovendosi qualche passo in avanti. Pur rimanendo sempre pop. Pop triste.

Già. I see you degli XX è perfetto per la mattina, quando ormai la notte è finita. Però ancora ti puoi crogiolare in quel piacevole momento di nostalgia istantanea. Musica elettronica, musica da club malinconica. Che non è certo un’idea nuova o rivoluzionaria, però quando riesci a farla bene, funziona.

pop
elettronica

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement