I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

login

T'innamorerai senza pensare

di Giovanna Donini
| News | Libri e Fumetti | Da leggere | 0 commenti

Il libro di Francesca Vecchioni che regalerei a chiunque

Francesca Vecchioni

T'innamorerai senza pensare

Mondadori

Esce il libro di Francesca Vecchioni e sono felice.
Francesca si batte, da anni, per i diritti delle coppie omosessuali, per poter dare ai figli, le stesse garanzie dei figli delle altre coppie separate. Per lo Stato Italiano, infatti, Francesca è una madre single, la sua è una famiglia monogenitoriale e Alessandra (la sua ex compagna con cui ha avuto due gemelle grazie alla fecondazione eterologa fatta in Olanda) è un'estranea per le bambine e non, come è, 'mamma Alessandra'. Il genitore non biologico - padre o madre – ha, infatti,  diritti e doveri soltanto se nella coppia c'è accordo.

Francesca ci ha messo la faccia, il cuore, l’amore, l’anima, la testa, la vita, tutto, per questa battaglia che, naturalmente, non riguarda solo lei: “Per un bambino un genitore è un genitore, non c'è differenza tra biologico e non biologico, e questo vale sempre, non soltanto nelle coppie gay. Penso alle coppie eterosessuali in cui la donna abbia fatto la fecondazione eterologa o ai genitori adottivi” aveva dichiarato, qualche tempo fa, a La Repubblica.

Così Francesca, dopo essersi esposta in modi diversi, ha scritto un libro: T’innamorerai senza pensare.
Lo dico subito perché, per me, è importante: l’autrice devolverà i proventi ricavati dalla vendita di questo libro all’associazione Diversity. Fondata e presieduta da Francesca Vecchioni, Diversity è un’associazione di persone che si impegnano per l’abbattimento del pregiudizio e della discriminazione legati al concetto di diversità, a partire dalle tematiche relative all’orientamento affettivo e sessuale, all’identità ed espressione di genere, fino alle diverse forme di famiglia. Diversity divulga la conoscenza di questi temi per “fare cultura” per scongiurare i meccanismi di paura derivanti dal ‘non sapere’, posti alla base del pregiudizio negativo che alimenta anche le reazioni omofobiche più gravi.

T’innamorerai senza pensare è un libro intelligente, commovente, ironico. E’ la storia di Francesca. E’ una storia intensa e lineare in cui ti puoi ritrovare se hai messo al centro della tua vita la parola amore, in senso universale. L’ho letto in pochissimo tempo, sganciandomi con difficoltà dalle pagine, tanto che perfino il mio dentista si è lamentato molto, perché, durante la visita, non volevo mollare la presa. Restavo lì, a bocca aperta, cercando di leggere.
Leggendolo ho raccolto appunti, spunti, ho registrato emozioni, ho riascoltato canzoni e sottolineato frasi. Ad esempio questa: “Ero ancora iscritta a Giurisprudenza, che solitamente è la facoltà scelta da chi non ha abbastanza fantasia per trovarne un’altra, oppure da chi ne ha troppa e qualcuno decide che, tutta quella fantasia, va contenuta.
Io, in effetti, l’avevo scelta come solo una sognatrice avrebbe fatto: credevo di diventare un avvocato di Amnesty International, pronta a girare il mondo e a battermi mente e cuore per la salvezza di uomini e idee.” Oppure questa: “Sarò franca: non c’è bugia più riuscita di quella che si racconta un genitore riguardo all’omosessualità del figlio.” Oppure ancora questa: “Il giorno in cui decisi di lasciarla non l’avevo mai amata tanto.” In buona sostanza, ho fatto il conto, ho sottolineato quasi tutto il libro e farei prima a citarvi le frasi (o forse solo le congiunzioni) non segnate a matita. C’è molto dentro questo libro. Dentro questa storia. C’è amore. Ironia. Tensione. Paure. Riflessioni. Analisi. Passione. C’è l’amore per la famiglia. Quella che hai e quella che sogni di avere.


È un libro che regalerei e consiglierei a chiunque, in particolare, all’omofobo della porta accanto o a quello del palazzo di fronte. Chiaramente la mia è una provocazione per dire soltanto che questo libro è un regalo che chiunque potrebbe apprezzare. So che lo renderei felice. So che gli farei respirare aria buona e pura. So che lo farei tornare indietro nel tempo e rientrare, di nuovo, in questo. Fotografato con eleganza e ironia, da una penna attenta e talentuosa. Lo regalerei a chiunque. Questa è la bellezza. Questa è la rarità.
Dopo avere letto T’innamorerai senza pensare vorrei fare a Francesca molte domande.

(Non ci crederete mai, ma stavo per finire di scrivere questo pezzo quando, ad un certo punto, squilla il mio telefonino. E’ un 346equalcosa, è un numero che non conosco e di solito non rispondo mai ai numeri sconosciuti, perché nove volte su dieci è la tizia della palestra che mi propone un corso di yoga molto in voga. Non so perché, questa volta rispondo: “Ciao sono Francesca Vecchioni!” ... Scusate, devo andare… La telefonata ve la racconto la prossima volta.)

Gay
famiglia
coppie di fatto
amore

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement