14 domande a Emanuele Barbati

di Giovanna Donini

News
14 domande a Emanuele Barbati

Emanuele Barbati ha appena pubblicato un disco d’amore, da ascoltare in riva al mare e dedicare a tutte le passioni estive. Il titolo è “Sfumature Vol.1” ed è stato anticipato dal singolo “Ecco arriva il sole” dove il mare della litoranea salentina e la città vecchia di Taranto sono la scenografia perfetta per una canzone estiva e spensierata che parla di rinascita dopo un periodo di crisi. Perché fermarsi e dire “Ecco arriva il sole” non sia solo un augurio per una calda estate che sta per arrivare ma anche, in generale, per una vita migliore.

1-L’oggetto che più ti rappresenta
La tavola da surf

2-La parola che più ti rappresenta
Salentino

3-Il tuo giorno più brutto
Un giorno ho incontrato una ragazza per la quale avevo scritto una canzone d’amore struggente, e lei m’ha detto: “La tua canzone piace molto a mia mamma”

4-Il tuo giorno più bello
Qualche giorno dopo ho incontrato la mamma della ragazza e devo ammettere che era in splendida forma!

5-Il libro che non avresti mai voluto leggere
“Se una notte d’inverno un viaggiatore” (Calvino)

6-Il libro che vorresti non avere ancora letto per poterlo leggere come se fosse la prima volta…
“On the road” (Kerouac)

7-Una cosa insopportabile
I prodotti da supermercato che costano 9.99 euro, ci sono anche un sacco di persone che definirei da 9.99

8-Una cosa indimenticabile
I sorrisi di chi ami

9-La strada che preferisci
Quella che va al mare

10-Il verbo che odi
Votare

11-La musica che non ascolti
Quella che esce dai talent

12-Lo strumento che non conosci
La viola d’amore

13-La canzone che non smetteresti mai di ascoltare
Time Bomb (Rancid)

14- Se sei scaramantico rispondi alla quattordicesima domanda altrimenti fermati alla numero tredici.
Comunque, eccola. Il tuo album è…

Stato scritto per le ragazze romantiche, ma anche per i ragazzi paraculi che vogliono conquistare ragazze romantiche rubando frasi alle mie canzoni.