21 gennaio perché è la Giornata Mondiale degli Abbracci

di Irma Ciccarelli

News
21 gennaio perché è la Giornata Mondiale degli Abbracci

Lo sapevate che il 21 gennaio è la Giornata Mondiali degli Abbracci? Sì, no? Probabilmente la maggior parte lo sa benissimo, ma la sua storia? Facciamo un piccolo ripasso i super informati, mentre per chi non sapeva neanche della sua esistenza ecco una nuova storia da conoscere.

La Giornata Mondiale degli Abbracci è una di quelle festività oltreoceano che il nostro bel Paese ha aggiunto alle sue. Infatti, questa ricorrenza nasce negli Stati Uniti, all’incirca intorno agli anni ’80, con lo scopo di ricordare, far conoscere, tutti i benefici di questo semplice gesto. Di chi è il merito? Di Kevin Zaborny!

Sarà solo un caso che questa giornata arriva dopo quella del Blue Monday? Non lo sappiamo, ma quello che possiamo dirvi è che anche Kevin Zaborny fece riferimento al fatto che si trattasse di un periodo dell’anno non proprio allegro per l’umanità, a causa della nostalgia che puntualmente viene a bussarci alla porta dopo le festività natalizie, la prima ospite, mainagioia, dell’anno nuovo!

Quando hanno festeggiato la prima volta? Segnatevi la data (potrebbe essere utile se un giorno deciderete di provare qualche quiz televisivo, farete un figurone!): il 21 gennaio 1986 a Clio, cittadina del Michigan.

Adesso, non avete scuse: conoscete tutti l’origine e la storia della Giornata Mondiale degli Abbracci. Abbracci. Che suono strano ha questa parola (lasciamo da parte quelli con la erre moscia che triplicano la erre; sapete che non potremmo fare a meno di voi)?

Ma cosa significa “abbracciare”? Ve lo siete mai chiesto veramente? Significa: “Cingere, afferrare, serrare con le braccia una persona, per lo più in segno di affetto”.

Inutile stare ad elencare i benefici di questo gesto, li conosciamo tutti e, mai come quest’anno cerchiamo di non perdere questa bellissima, scontata a volte, abitudine di abbracciare le persone, non dimentichiamoci dei nostri amici animali, a cui vogliamo bene. Se non possiamo farlo perchè sono lontane, almeno facciamolo con il pensiero; non sarà proprio la stessa cosa, ma un po’ meglio ci farà sentire.

Buon 21 gennaio a tutti e…viva la Giornata Mondiale degli Abbracci!