5 consigli per massimizzare lo studio da casa

di Giulia Zavan

News - Scuola
5 consigli per massimizzare lo studio da casa

Come ti stai organizzando con lo studio da casa, ora che le scuole sono chiuse tra le misure per contenere la diffusione del coronavirus?

Probabilmente stai facendo didattica a distanza, fortemente sostenuta dal Ministero dell’Istruzione che ha consigliato diversi strumenti utili (li trovi riassunti qui) e che ha stanziato 85 milioni per aiutare studenti, prof e personale scolastico su questo tema.

Magari stai anche alzando l’asticella approfondendo quella materia che adori o stai scoprendo una materia di cui avresti sempre voluto saperne di più, anche se non è nel programma scolastico, in totale autonomia.

Anche quando la didattica a distanza funziona perfettamente e anche quando hai le idee chiare su cosa vuoi applicarti, ovviamente c’è differenza tra imparare da casa e imparare seduti al banco con i tuoi compagni di classe intorno.

Ecco qualche consiglio che puoi seguire per massimizzare lo studio da casa.

1. Non restare in pigiama

Partiamo da qualcosa di semplice: ti presenteresti mai in classe con il pigiama? Sicuramente no: bando alla pigrizia e vestiti, anche con indumenti comodi per restare a casa, ma non con la stessa cosa che indossi quando dormi.

Il semplice gesto del prepararsi ti mette già in mentalità attiva, è un segno che dai a te stesso dicendo che è ora di essere lucidi ed efficienti. Vale anche per le altre cose che di solito facevi prima di uscire per andare a scuola: lavarsi i denti, pettinarti i capelli e così via.

2. Scegli un posto dedicato allo studio

Come ogni giorno ti sedevi al tuo banco, adesso scegli un luogo della casa dedicato alle ore di studio. Controlla che ci sia la giusta luce, il giusto spazio e possibilmente anche la giusta sedia, che non ti faccia venire mal di schiena. Ricorda di tenere la postazione sempre in ordine.

Metterti a studiare sempre nello stesso posto ti aiuta, come nel punto precedente, a entrare già nell’ottica di idee che lì si lavora e non ci si distrae. Fai sapere ai membri della tua famiglia quale posto hai riservato allo studio, così che sappiano che quando ti vedono lì, è meglio non disturbarti.

3. Datti delle tempistiche

La differenza più grande tra imparare a scuola e imparare a casa è che sei tu il responsabile dello spazio, come abbiamo visto nel punto precedente, e del tempo da dedicare allo studio.

Come hai reso chiaro qual è il luogo dedicato alla didattica a distanza, allo stesso modo rendi chiari quali sono i momenti in cui stai studiando e quali invece dedichi al tempo libero, senza zone di confine in cui ti ritroveresti a vagare sul web in cerca di “qualcosa di interessante” finendo per perdere ore.

Creare una tabella di marcia è utile per organizzare il tuo studio (e le tue pause), soprattutto quando ci sono tante materie tra cui giostrarsi. Stabilisci limiti ragionevoli – è inutile pensare di strafare – per quanto tempo passerai sui libri e davanti al pc ogni giorno e cerca di rispettarli.

4. Mantieniti in contatto

Che tu stia facendo didattica a distanza o studiando autonomamente, questo non vuol dire che lo devi fare da solo.

Usa le chat di gruppo, le videochiamate e tutti i modi che la tecnologia oggi ti regala per restare in contatto con i tuoi compagni di classe e con i tuoi amici, che anche se non sono iscritti alla tua stessa scuola stanno comunque ovviamente studiando da casa come te.

Confrontarvi su cosa andrete a imparare in quella giornata, cosa vi ha colpito di più di una tale lezione, discutere idee e scambiarvi consigli ti farà sentire più coinvolto e ti spronerà a restare al passo con lo studio.

5. Usa la fantasia

Studiare non significa solo aprire un libro di testo e memorizzare quanto c’è scritto. Hai milioni di possibilità di imparare in modo divertente e creativo, possibilità che si sono moltiplicate durante il periodo del #IoRestoACasa grazie alle tante iniziative online.

Ad esempio, hai mai pensato di studiare sul tuo social preferito? Qui ti consigliamo gli account educativi da seguire su Instagram.

E ancora, se hai finito tutte le serie che avevi messo in lista, puoi continuare a restare collegato sulle tue piattaforme streaming preferite e impararci pure qualcosa: qui trovi i 7 documentari da vedere adesso.