Area Sanremo

di La Redazione

Storie di Smemo
Area Sanremo

Si è aperto il bando di iscrizioni ad Area Sanremo, il concorso che dal 1997 seleziona giovani artisti che partecipano al Festival di Sanremo. I candidati devono avere tra i 16 e i 36 anni, e per iscriversi invieranno alla commissione presso la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo 2 brani, un inedito e una cover, entro l’8 ottobre 2015. Tutte le informazioni dettagliate del bando sono disponibili su www.area-sanremo.it

Mauro Pagani, nuovo direttore artistico di Area Sanremo, ha organizzato una serie di seminari destinati a tutti gli iscritti: 4 giorni dedicati all’arte della narrazione musicale e della creatività condotti da grandi professionisti del settore. Le lezioni, che si terranno a Sanremo dal 15 al 18 ottobre, mirano a fornire ai giovani futuri talenti non solo un accrescimento umano, ma soprattutto professionale. I docenti forniranno ai ragazzi una prospettiva a 360° sul mondo della musica, a cominciare da Ivano Fossati che racconterà “le 10 ragioni (o no) per scrivere una canzone”, continuando con lo stesso Mauro Pagani che illustrerà  i meccanismi della creatività, il mondo della produzione musicale e, insieme a Stefano Senardi (nuovo Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo) descriverà il mercato delle major; tra gli insegnanti anche Nina Zilli, che svelerà alcuni segreti su come ci si prepara a stare su un palco, ed Emis Killa, che condividerà con i ragazzi il suo percorso di successo supportato dal mondo dei social network. Gli altri docenti sono tutti professionisti del loro specifico settore e saranno a disposizione per trasferire ai presenti quel che è utile sapere su edizioni, contratti e diritti e sulle potenzialità espressive della vocalità, sia in teoria che in pratica. E ancora: lezioni dedicate all’home recording e alla programmazione, al mercato indipendente e al futuro digitale, alla comunicazione e alla promozione di un disco.
 
“Considero questi incontri un importante valore aggiunto per tutti i giovani che desiderano fare della musica il loro mestiere” dice Mauro Pagani “la mia intenzione è cercare di renderli quanto più possibile indipendenti e coscienti delle loro future scelte in campo artistico, avendo a disposizione importanti professionisti a cui rivolgere domande, dubbi, aspirazioni e condividere esperienze di alto livello”.
 
Area Sanremo sta anche lavorando alla possibilità di assegnare diverse borse di studio ad alcuni degli studenti ritenuti più meritevoli per dare la possibilità a quanti più giovani di avere a disposizione risorse ed energia, perché possano trasformare la loro più grande passione in una vera e propria professione. E proprio in quest’ottica si inserisce la volontà di creare una scuola, che già dal 2016 sia possibile far funzionare varie volte nel corso dell’anno.
 
Tutti i giovani iscritti si esibiranno da lunedì 19 ottobre davanti alla commissione selezionatrice. I 40 finalisti presenteranno nuovamente la loro performance davanti alla commissione (a cui si aggiungerà per questa seconda valutazione anche Mauro Pagani) il 5 e 6 novembre: tra loro verranno scelti 8 artisti tra i quali la commissione RAI decreterà i 2 partecipanti al Festival.