Arriva la Smemo 2016 Mi piace!

di La Redazione

Storie di Smemo
Arriva la Smemo 2016 – Mi piace!

“Mi piace”, “I Like”, “Gefällt mir” a Berlino, “Synes godt om” a Copenaghen, e “Vind ik leuk” a Utrecht. “J’aime” a Bordeaux, “Gosto” a Porto, “Me gusta” a Valencia. E il resto lo posso immaginare. Perché mi piace la fantasia quando non cancella la realtà. La supera. La esalta, la rende grande.
(Gino&Michele)

Per la Smemo 2016 volevamo un titolo che ci piacesse davvero e che permettesse a ognuno degli oltre 100 collaboratori di Smemoranda di mettere nel diario una buona dose di energia positiva. Così quest’anno il tema è proprio “Mi piace”! Non solo i “like” su Facebook, ma anche e soprattutto il “Mi piace” vero, che riguardi una passione, un hobby, una persona, una canzone, un libro, un’esperienza, un film… Questo e molto altro ancora riempiono racconti reali o immaginari, elenchi bizzarri, aneddoti, paure, speranze, battute, disegni, strisce, vignette… Tutti dentro la Smemo 2016 Mi piace!

Un concentrato di cose belle, 500 pagine quadrettate di storie da leggere, da scrivere e da inventare.

E a te cosa piace?
A Carlo Gabardini piace l’amore perché è eterno, finché dura; i Finley adorano bere a canna e ingurgitare la panna spray; a Don Gino Rigoldi piace l’alleanza, perché è meglio darsi la mano che stritolarsi; a Teresa Mannino piace ri-leggere da Aristotele a Jim Morrison, da Hugo a Berger, da Tolstoj a Madre Teresa; la lettura piace pure ai Boiler, che citano libri sconosciuti e introvabili, che piacerebbero sicuramente anche a noi se solo esistessero davvero. Raul Montanari elenca i suoi 10 libri del cuore, tra cui proprio il libro Cuore di De Amicis, crudele e potente, altro che buonista; a Davide Oldani piacciono i piatti con personalità, e ce lo immaginavamo! Licia Troisi adora i docu-reality sui cacciatori di fantasmi. A Gino Strada piace lavorare per Emergency, e a noi piace lui perché lo fa. E via così sino alla fine, anche se, come suggeriscono La Pina e Diego, like a parte, una delle domande più interessanti cui Smemo 2016 invita a rispondere è: a te cosa piace davvero?

Quale Smemo ti piace di più?
Quest’anno puoi scegliere tra tantissime combinazioni diverse: copertine argento, blu, nero, giallo fluo e viola sfumato in ben 4 taglie dalla XSMALL alla LARGE, per trovare quella che ti calza ti più. Poi ci sono le edizioni speciali 100% Smemo: Follow me! con la copertina che ricorda l’asfalto e un elastico in cui mettere in evidenza con uno speciale cursore gli stati d’animo o le azioni che più ci piacciono in quel momento. E siccome ci piacciono un bel po’ le sneakers, ci siamo inventati Lace it up!, una Smemo coi lacci giallo fluo in copertina per dare libero sfogo alla creatività. Perché quello che ci piace è liberare la fantasia e farvi personalizzare il diario in modo unico e inimitabile!

Qualche albero… Ma lo ripiantiamo subito!
Smemoranda è a Emissioni zero e prodotta al 100% in Italia.
Grazie al sodalizio con Eco-Way (www.ecoway.it), la Smemo è l’unico diario in Italia Emission Free, e attraverso un progetto di impegno concreto a favore dell’ambiente – sotto la tutela di Fondazione Terra ONLUS – ha creato dal 2005 boschi per  186.000 alberi, per assorbire più di 1000 tonnellate di CO2 all’anno e restituire all’atmosfera una grande quantità di ossigeno. Li potete visitare nell’Oltrepo Pavese.

Scrivono per Smemoranda 2016:
Antonio Albanese, Albertino*, Enrico Bertolino, Claudio Bisio, Boiler (Federico Basso, Gianni Cinelli e Davide Paniate), Cristiana Capotondi, Martin Castrogiovanni, Alessandro Cattelan, Cristiano Cavina, Nadia Centoni e Monica De Gennaro, Cesare Cremonini*, Lorenzo Jovanotti Cherubini, Don Luigi Ciotti, Andrea Dovizioso, Fabri Fibra, Finley, Carlo Gabardini*, Enzo Gentile, Michele Foresta alias Mr. Forest, Geppi Cucciari, Gialappa’s Band, Gioele Dix, Daniel Hackett*, Ivan, J-Ax, Maurizio Lastrico, Luciano Ligabue, Luciana Littizzetto, Stefano Mancinelli, Teresa Mannino, Raul Montanari, Moreno, Davide Oldani, Piero Pelù, La Pina e Diego, Don Gino Rigoldi, Alessandro Robecchi, Federico Russo, Nicola Savino, Skuola.net, Sud Sound System, Gino Strada,  Licia Troisi, Giovanni Vernia.

Disegnano per Smemoranda 2016:
Albert, Allegra, Altan, Bertolotti e De Pirro, Ceccon, César, Contemori, Corradi, Creanza, Deco, De Donno, Donarelli, Dr. Pira, Elfo, Ferrari, Franca & Toti, Giuliano, Greggio, Leone, Lunari, Maicol & Mirco, Maramotti, Marilungo, Migneco e Amlo, Natali, Natangelo, Persichetti Bros, Ponchione, Rebori, Simon, Solinas, Squillante, Staino, Vauro, Ziche, Villa.

 

Dentro la Smemo “Mi piace” trovi un mucchio di cose che ci piacciono! Ci sono i racconti e i disegni, i bigliettini a strappo, i giochi, l’oroscopo di Antea con disegni di Villa, gli adesivi attacca e stacca per cellulari e tablet, tantissime pagine libere per appunti e pensieri. E poi le rubriche per sopravvivere alla scuola, pensate appositamente per ogni giorno della settimana:

Per il LUNEDÌ abbiamo chiesto ad uno di voi la sua personale lista di Mi piace/odio tra i banchi di scuola. Il risultato (ne siamo sicuri!) vi piacerà.
Le battute più folgoranti, dalle più classiche a quelle che impazzano sul web, da quelle dei film che conoscete a memoria a quelle dei libri che sfogliate sino a consumarli, le abbiamo inserire il MARTEDÌ e il GIOVEDÌ, per spezzare la settimana quando sembra che non voglia finire mai.
Il MERCOLEDÌ è lo Strip Day con le strisce firmate dai più grandi disegnatori italiani: surreali, spietate e dolcissime!
Il VENERDÌ è il giorno delle citazioni tratte da libri, film, canzoni e poesie. Tutte a ricordarci le cose che ci piacciono veramente!
La Playlist musicale a suon di like ce la siamo tenuti per il SABATO perché come si sa è un giorno che piace parecchio.
DOMENICA di relax e risate con le vignette dei disegnatori Smemo. Perché ci piace l’idea di dimenticarci che il giorno dopo… sarà di nuovo lunedì!
A grande richiesta torna il countdown per la fine della scuola: potete coprirvi gli occhi se preferite non vederlo, oppure dargli una sbirciatina di tanto in tanto per godervi il traguardo dell’estate che si avvicina.
E ora diteci un po’: qual è il giorno che vi piace di più?