Gli Amici di Smemo

Tutti gli autori di Smemoranda


Gino&Michele

Autore

Milanesi, alternano Smemoranda, la scrittura satirica e comica, alla narrativa.Tra i loro numerosi libri di satira, pubblicati tra il ’78 e il ’97, Rosso un cuore in petto c’è fiorito, Saigon era Disneyland in confronto, Il Pianeta dei Bauscia, La tribù dei Paiache, Quinto Stato.Hanno pubblicato la raccolta di racconti Quella volta ho volato (Kowalski 2005) e il romanzo Neppure un rigo in cronaca (Feltrinelli 2009). Hanno curato l’Enciclopedia comica della battuta (Smemoranda 2009).Scrivono da molti anni per il teatro e per la televisione.


http://www.ginoemichele.it


Racconti

  • L’angelo pasticcione

    di Gino&Michele

    L’Angelo Pasticcione non è bravo a fare i miracoli. Anche perché gli angeli di miracoli non ne possono quasi fare, al massimo possono intercedere presso Terzi. Ricevere miracoli dagli angeli […]

    Leggi +
  • Evening wind

    di Gino&Michele

    Devo ammettere che mi secca un po’ vivere dentro a una città senza vento. A volte, se ci penso anche solo per un attimo, è come se mi mancasse qualcosa […]

    Leggi +
  • Mi piace

    di Gino&Michele

    Mi piace questo “Mi piace” duemilasedici.Mi piace perdermi dentro un bosco. Mi piace sentire piovere sugli alberi. Mi piace il sole, quando non c’è, e se ne avrebbe voglia, tanta. […]

    Leggi +
  • Ruzzle

    di Gino&Michele

    Non sono mai stato povero. Né ricco, a dirla tutta. Non è bello quando non nasci né povero né ricco, e continui a essere né povero né ricco per tutta […]

    Leggi +
  • L’albero stregato

    di Gino&Michele

    Anna e Marco sono nati a Milano e in fondo, a Milano ci stanno bene, così dicono. Anzi, dicono il contrario, dicono che ci stanno male, ma comunque ci stanno.  […]

    Leggi +
  • Nonno Tonno – La rivoluzione non è un pranzo di gala

    di Gino&Michele

    “La rivoluzione non è un pranzo di gala”, e si sedette a tavola. Nonno Tonno la dichiarò solennemente, quella cosa lì, quasi ci credesse, anzi proprio ci credeva, o almeno […]

    Leggi +
  • Occhi (intro)

    di Gino&Michele

    Pagina bianca come vela latina * o come vela quadra, vela di bolina * a cercare respiri di terre arse. * Venti di costa, di salvie e di rosmarino. Brezza […]

    Leggi +
  • La notte c’è perché le stelle possano essere viste

    di Gino&Michele

    In una notte di luna nuova un giovane asino volle avventurarsi tra gli stazzi. Uscì dal recinto e s’incamminò per le terre intorno. Il cielo era buio e la notte scura. L’asino […]

    Leggi +
  • Oggetti ritrovati

    di Gino&Michele

    “Buongiorno”, disse il funzionario degli Oggetti Ritrovati.“Buongiorno”, disse l’uomo degli Oggetti Smarriti.“In che cosa posso esserle utile”, chiese con garbo il funzionario degli Oggetti Ritrovati.“Oh niente” – ripose cortese l’uomo […]

    Leggi +
  • E-mail “tra-il-qua-e-il-là”

    di Gino&Michele

    La maggior parte delle mail che bombardano i nostri computer ogni giorno sono da buttare senza neppure aprirle, altre sono importanti perché appartengono alla sfera privata, altre ancora possono essere […]

    Leggi +
  • Due righe sulla Smemoranda

    di Gino&Michele

    Dicono: perché arancione? Diciamo: in fondo, nonostante Rostagno, resta pur sempre una sfumatura del rosso. Dicono: perché a righe e non a strisce, a palline, con le greche, o un […]

    Leggi +
  • Garibaldi 101

    di Gino&Michele

    Garibaldi, perché. Perché i cinquant’anni degli Anni Trenta è stato già fatto, e così i venticinque anni di Carosello, i dieci anni del Sessantotto e i 5 anni della Smemoranda. […]

    Leggi +
  • Di qui all’eternità

    di Gino&Michele

    “L’importante è non dargli soddisfazione, all’apocalisse.Se verrà bisognerà farsi trovare rigorosamente impreparati.Io un attimo prima mi metterò le dita nel naso. Che venga.Mi riconosceranno dopo, dalla faccia attonita, appena appena […]

    Leggi +
  • Apocalisse no!

    di Gino&Michele

    I 4 Cavalieri dell’Apocalisse sono 3: Francesco, Bettino e Giovanni. Di solito paghi 3 e porri via 4, ma questa volta il tradizionale quarto, Pietro, non ha giocato. Ha fatto […]

    Leggi +
  • Tuttorimini

    di Gino&Michele

    Milano laboriosa Roma lussuriosa Bologna la dotta Rimini la saggia Rimini vergine e Rimini corrotta Rimini prima e ultima spiaggia Rimini dove Agnelli non è mai venuto Rimini in cui […]

    Leggi +
  • Lovetest

    di Gino&Michele

    1.Sei romantico? * Porca vacca! * No, sono laziale. * Sul letto, di fianco al Che, ho il poster di Gei Ar. Fa un po’ te.2. Come passi le notti? […]

    Leggi +
  • In illo tempore

    di Gino&Michele

    Solo gli uomini che non devono chiedere (mai!) vi diranno che il miglior numero 10 è stato Pelé. Troppo facile. Solo i tifosi dell’Argentina e del Napoli vi diranno che […]

    Leggi +
  • Prima che il giallo canti

    di Gino&Michele

    Al ritiro, la cena per la squadra fu fissata intorno alle venti. Dieta rigorosamente mediterranea, come da un po’ di tempo esigeva la più attenta medicina sportiva. Carne – capretto, […]

    Leggi +
  • Les yeux sont faits

    di Gino&Michele

    “C’è una o uno che ti dice che sei troppo pesante”, disse la vecchia rubrica telefonica che voleva giocare ai difetti. “Di quanto pesante?”, chiese la Smemoranda che voleva invece […]

    Leggi +
  • Il Piccolo Uomo delle Grandi Pianure

    di Gino&Michele

    Certo che puoi incontrarlo, il Piccolo Uomo delle Grandi Pianure. Magari al rifornimento Agip dopo il bivio del Brennero. Pare che aspetti solo te, vestito con le sue pelli dâorso […]

    Leggi +
  • 10 netti al 2000

    di Gino&Michele

    È iniziato il conto alla rovescia. Tra dieci anni avremo tutti dieci anni di più tranne la Smemoranda che se continua con tutti questi lifting ne avrà dieci di meno. […]

    Leggi +
  • The jeans

    di Gino&Michele

    “Hai del Gin?” “Del Gin?…Gin’s, intendi dire? Quante paia te ne servono?” Così, da uno sciagurato qui pro quo sarebbe nata la parola Gin’s che poi, esportata in America, ci […]

    Leggi +
  • Sogno

    di Gino&Michele

    Sogno un palla una palla di Nutellache arriva tesa in cross in un’areaaffollataed io che insacco con una gran leccata.Sogno una Svizzera sporca e indebitata.Sogno la Basilicatadove non sono mai statoma […]

    Leggi +
  • La lucciola Cinzia

    di Gino&Michele

    Di noi hanno sempre detto che viviamo in un ambiente pulito, senza tracce di inquinamento. Il rilievo è giusto ma anche abbastanza ovvio. Se voi foste liberi di scegliere, dove […]

    Leggi +
  • Tre storie e 1/2

    di Gino&Michele

    Avrei voluto prenderti la mano ma poi ho pensato che non era possibile avrei voluto sfinirti di parole ma poi ho pensato che tu mi avresti guardato negli occhi muta […]

    Leggi +
  • Buono & Nonbuono

    di Gino&Michele

    Nonbuono prendeva la penna stilografica, toglieva il cappuccio, la teneva con la mano a pochi centimetri dalla gota destra di Buono, che stava seduto nel banco davanti, senza che lui […]

    Leggi +
  • Le stelle sono tante

    di Gino&Michele

    Mille come l’anno dell’Evo di Mezzola metà del Duemila che sta per arrivaree lo ricorda tanto.Mille come l’argento grezzoche non si può forgiare.Mille (piùuna) le notti dell’incanto. Mille i coloridi […]

    Leggi +
  • Palla De Atene

    di Gino&Michele

    Il sole del Mediterraneo picchiava duro. Come un terzino. Tra le bianche case della Grecia, tra gli ulivi che dan l’olio, gli aranci che dan spremute e le viti che […]

    Leggi +
  • Cattivi confini

    di Gino&Michele

    Peccato che Dio non abbia tenuto un diario durante la Creazione. Una piccola, preistorica, economicissima Smemoranda (solo 7 pagine, una per giorno: anche mettendole la copertina rigida e la quadricromia […]

    Leggi +
  • La Cina

    di Gino&Michele

    Vi è mai capitato di svegliarvi una mattina con una voglia irrefrenabile di visitare la Cina? No, vero? Preferireste visitare Leonardo Di Caprio o le Spice Girls? E’così? Be’, anche […]

    Leggi +
  • Le gemelle

    di Gino&Michele

    Erano cinque gemelle: Prima, Seconda,Quarta, Quinta e Ultima. Terza non ce l’aveva fatta. Pochi minuti, giustoper dare un’occhiata dove sarebbero finite le sorelle, poi le aveva salutate e senza troppi […]

    Leggi +
  • Sassi grossi

    di Gino&Michele

    Seccatura. Pareva una vera seccatura, come avrebbe detto la prof d’italiano, che è brava ma così impalata. Noi diremmo “due palle così”, che ci pare anche più fisico, oltre che […]

    Leggi +
  • Il giorno più bello

    di Gino&Michele

    Il Giorno più Bello lo puoi trovare nel Lungo Sentiero dei Giorni Differenti. È lì che puoi incontrare il Giorno più Lungo e Quello meno Divertente, il Giorno della Prima […]

    Leggi +
  • L’odio è un liquore prezioso

    di Gino&Michele

    Stavi dormendo?No, io di solito alle tre di notte faccio colazione così la mattina posso dormire dieci minuti in più. Va’ che sono strano!Scusami dai. È che non riuscivo a […]

    Leggi +
  • Introduzione

    di Gino&Michele

    On è Dentro Off è Fuori. On è il Cuore del Centro. Off è l’Out dei Battitori. On è Acceso Off è Spento. Off è molto più di Cento. Off […]

    Leggi +
  • La sveglia

    di Gino&Michele

    Sentì la sveglia come tutte le mattine di tutta una esistenza. Si alzò cauto della vita e come sempre andò incontro alla caffettiera automatica in cucina che, collegata al timer, […]

    Leggi +
  • Lo stronzo

    di Gino&Michele

    C‘è, c’è sempre stato e sempre ci sarà, lo Stronzo. Non esiste tribunale, non c’è crociata che tenga, non vale guerra né rivoluzione, lo Stronzo sfugge a ogni annientamento, si […]

    Leggi +
  • Non so, devo pensarci

    di Gino&Michele

    Ho i foruncoli. Il tram è il 16. Gli anni anche. Sono i primi caldi e nella calca delle sette e quarantacinque la cosa si sente mica male. Ascelle e […]

    Leggi +
  • Racconto di febbraio

    di Gino&Michele

    Andrea si svegliò, come sempre in quel periodo, con la sensazione di non aver dormito. Però quel sogno maledetto l’aveva rifatto, dunque sarebbe sbagliato dire che aveva passato la notte […]

    Leggi +
  • L’altra

    di Gino&Michele

    Quando tornai Caterina non c’era. Ero sicuro che l’avrei trovata lì, al solito. L’avevo salutata con lo sguardo un’ora prima, ci eravamo abituati così da quando avevamo incominciato a frequentarci, […]

    Leggi +
  • La solitudine del batterista

    di Gino&Michele

    Fatto sta che la incontro sotto i portici, a due passi dalla galleria. Niente di più piatto e milanese. “Toh chi si rivede! Carlo!…” Mi giro e già mi è […]

    Leggi +
  • Distrazioni

    di Gino&Michele

    Milano è una città distratta. Si dimentica di essere pianura quando, nelle rare giornate di vento, si dischiude lo scenario nelle Prealpi innevate. Si dimentica di essere piatta  quando i […]

    Leggi +
  • Nighthawks, 1942

    di Gino&Michele

    C’è una lunga vetrata ricurva. Dentro c’è un bar. Dentro al bar c’è Linda, perché lei si chiama Linda. Lui è Rudy, lo si capisce dal Borsalino adagiato morbido sulle […]

    Leggi +
  • Valeriana

    di Gino&Michele

    I vecchi come occupazione principale cercano di non morire.Io sono a metà, se tutto va bene. Ho quarantacinque anni e non sono poi così rovinato, ma è già da un […]

    Leggi +
  • Qui e là

    di Gino&Michele

    Lui, Lei, L’amico di lui e la storia più vecchia del mondo. Un giorno Lui decide di andare da Lei per farle una sorpresa, ma scopre che la vera sorpresa […]

    Leggi +
  • Sunset Boulevard

    di Gino&Michele

    Il nostro tavolo, defilato dal cuore del ristorante  dove ci vanno i clienti che contano, è invece accanto alla grande cucina a vetri. Non c’è stato tempo per prenotare, dici. […]

    Leggi +
  • Sospesi nell’aria

    di Gino&Michele

    Civile. I miei dicevano sempre “noi abitiamo in una casa civile”. Da bambino sono cresciuto pensando che le altre abitazioni della città fossero tutte incivili o, bene che andasse, poco […]

    Leggi +
  • Perdersi

    di Gino&Michele

    Ora tocca fermarsi, sentire il mare lento della notte mentre accarezza la terra.Possiamo sederci qui, ai limiti della risacca, e che importa se la sabbia è ancora troppo umida. Rinunciare […]

    Leggi +
  • Il grande faggio

    di Gino&Michele

    No, nella “Casa dei Ciliegi” nessun ciliegio. Non ne ho trovata traccia  in alcuna delle mille fotografie recuperate negli archivi dello studio-libreria. Quasi duecento anni di storia, le molte generazioni […]

    Leggi +
  • Sapone di potassio

    di Gino&Michele

    C’era la Rosaria che di secondo nome faceva Addolorata. Misericordiosa di terzo, e vai così, perché quando il destino si accanisce, lo fa per davvero. Il destino in quel caso […]

    Leggi +
  • Le cose

    di Gino&Michele

    Ci saràun paio di superga bianche ormai sfilacciate al calcagno e slabbrate in punta bollino verde incollato dietro. una cuccuma ingiallita sul culo bruciato dalla gasfire fuoco piccolo. il cucchiaino […]

    Leggi +