Marvel’s Avengers: primo pezzo del Marvel Gaming Universe?

di Michele R. Serra

Recensioni

Abbiamo davanti agli occhi finalmente la versione definitiva di Marvel’s Avengers, un titolo che già spiega molto. Ma non tutto.

Nel senso che Marvel’s Avengers non è solo un gioco, ma rappresenta forse un nuovo inizio. Con il Marvel Cinematic Universe in pausa a causa della pandemia di coronavirus, e considerando che i fumetti oggi sono (sigh) una parte tutto sommato residuale del business della Marvel, le storie nuove possono essere veicolate al grande pubblico solo con i videogame. Perché la diffusione di un videogioco può essere molto più ampia rispetto a quella di un fumetto. Dunque: visto che Black Widow è rimandato, che tutti i film sono slittati in avanti di almeno sei mesi, che il nuovo Spider-Man non si sa bene neppure quando finiranno di girarlo, ci rimane solo questo: Marvel’s Avengers, solo il primo di una serie di giochi che verranno (nei prossimi tre mesi uscirà anche un gioco ambientato nello Spiderverse dell’Uomo ragno alternativo, Miles Morales, tanto per dire).

Eravamo tutti un po’ preoccupati per la riuscita di questo gioco, ma adesso che possiamo giocarlo tutti i dubbi sono evaporati. Certo, non è un capolavoro che cambierà la storia del videogame, ma intrattiene e fa tutto quello che deve fare. E questo nonostante non sia chissà che dal punto di vista tecnico, per carità. Ma ti racconta una storia, lo fa in modo interessante, ti fa venir voglia di andare avanti, di giocare ancora. Non è poco.

Arriva il Marvel Gaming Universe?

La grande domanda a questo punto è una sola: cosa impedisce alla Marvel di costruire un Marvel Gaming Universe sul modello di quello del cinema (che a sua volta era costruito sul modello dei fumetti)? Per noi sarebbe un’ottima idea. Poi dopo che avremo visto il Marvel Gaming Universe forse vedremo finire anche l’era dei supereroi – prima o poi succederà – ma per adesso non sembra ci siano segni di stanchezza. Considerate che il videogame di Spider-Man nel 2018 ha venduto 13 milioni di copie…