Bittersweet Life

di Michele R. Serra

Recensioni
Bittersweet Life

Se vogliamo essere sinceri, da che mondo è mondo una delle cose più importanti dei film di gangster non è presentare personaggi credibili, divertenti o particolarmente originali. L’importante è essere stilosi. I gangster al cinema sono sempre vestiti stra-bene, e sembra che vedano la violenza più che altro come una specie di coreografia artistica. Anche in Corea, le cose non sono poi tanto diverse.

Bittersweet Life, che tradotto in italiano sarebbe letteralmente “vita agrodolce”, è un classico esempio di come i registi orientali trattino il genere poliziesco, filone molto ricco nella cinematografia giapponese e coreana. Così, il film del regista Kim Ji-Woon è popolato di giovani criminali vestiti benissimo che mettono in piedi una tonnellata di scene d’azione. Mozzano il fiato, e anche se magari gli effetti speciali non sempre sono all’altezza di quelli delle pellicole hollywoodiane, l’inventiva e l’abilità del regista bastano e avanzano per colmare il gap. Dunque riassumiamo, gangster stilosi e azione violenta, ma anche un pizzico – proprio poco – di storia d’amore, un bel po’ di ironia nera e umorismo politicamente scorretto.

Un altro tema che piace tanto ai registi orientali è quello della vendetta, e anche in Bittersweet Life la trama ruota intorno alla vendetta. Vendetta di un giovane gangster – lo potremmo chiamare picciotto, se fossimo in Sicilia, e non a Seul – contro il suo boss, vendetta dunque che va contro la regola fondamentale del vivere mafioso, anche di quello orientale: mai mettersi contro il capo della banda.

Avvertenza: Bittersweet Life è un film piuttosto violento, anche per i già alti standard della cinematografia coreana del genere poliziesco. Ma è una violenza che raramente sembra reale, ogni brutalità sembra volta a offrire una specie di strano spettacolo estetico, più che a fare davvero male allo spettatore.

Chi si è stufato di riguardare fino alla nausea i classici gangster movie di Scorsese e Coppola? Nessuno, ovviamente. Ma se per una sera volete variare il menu, Bittersweet Life è uno dei film da cui partire. Ammesso che riusciate a schivare le pallottole.

Bittersweet Life
di Kim Ji Woon
DVD Medusa Home Entertainment