BLM, Cardio Tonic

di L'Alligatore

Recensioni
BLM, Cardio – Tonic

Un disco piacevolmente estivo uscito in pieno inverno, precisamente il 24 gennaio, con i BLM (Baciamolemani) in tour nel freddo del nord d’Italia. Forse per questo non faceva così freddo, e la neve si è vista di più al sud quest’anno. Di certo è, che i siciliani BLM, con il loro pop scanzonato e graffiante, riscaldano e divertono tutta Italia, anzi, tutta Europa con canzoni da mandare a memoria, ricordi del passato e ironia sul presente.

Nove pezzi (più uno in zona Cesarini) che vi trascinano irrimediabilmente nel tourbillon dei BLM: “Mi vuoi bene”, popparello pieno di ritmo e romantica ironia o “Franca”, bozzetto di provincia alla Jannacci? “Faccio sport”, pezzo ben tirato con i fiati in gran spolvero o la precisa cover di “Un’estate al mare” del loro conterraneo Battiato? “Te(tte)”, sfrenato ironico pop danzereccio, con una musicalità molto Baustelle (ma con un testo che Bianconi non scriverebbe mai, o forse sì)? Di sicuro sorriderete pensando al passato ascoltando “Contropiè”, jazzato dal gusto carioca, con rimandi alla vecchia sigla di “Novantesimo minuto” storica trasmissione di calcio …
Dieci anni di attività, due dischi all’attivo (con questi sono tre), svariati tour fuori Italia, i BLM con questo “Cardio-Tonic” decidono di ritornare in patria, cercando di contaminare e contaminarsi e di cantarcela in modo ironico. Tentativo in buona parte riuscito, coinvolgente e dinamico a partire dalla divertente copertina. Stracult!