Canova, come nasce una canzone

di Redazione Smemoranda

Le Smemo Interviste - News

canova-band

Sono quattro e hanno il nome di uno dei più importanti artisti neoclassici italiani. Eccoli i Canova – al secolo Matteo Mobrici, Fabio Brando, Federico Laidlaw , Gabriele Prina -, band indie-pop milanese che con il suo mix di capelli ribelli, romanticismo e canzoni ispirate alla quotidianità sta conquistando il pubblico di tutta Italia.

Abbiamo incontrato Matteo, cantante e frontman dei Canova, all’Indiegeno Fest di Patti, una delle numerose tappe della leg estiva del “Vivi per Sempre Tour” che sta impegnando la band sui palchi dei principali festival della Penisola.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Saluti da @canovatheband da @indiegenofest #maisenza #musica #daje #Smemo2020

Un post condiviso da Smemoranda (@smemoofficial) in data:

Ciao, per quale motivo avete deciso di chiamarvi Canova?

Cercavamo un nome che rispecchiasse un po’ le nostre canzoni. Scrivevamo pezzi pop in italiano, quindi eravamo alla ricerca di un nome popolare, proprio come Antonio Canova, personaggio molto importate del mondo dell’arte con cui le persone hanno familiarità. Poi, un giorno per caso, passeggiando per le vie di Milano, troviamo un grandissimo cartellone con scritto proprio Canova, era l’ingresso di una mostra. Ecco in quel momento c’è stato un innamoramento istantaneo.

Come nascono le vostre canzoni?

Nascono da me. Scrivo testi e musica, le canzoni totalmente autobiografiche e si ispirano alla mia vita di tutti i giorni, ai sentimenti sia belli che brutti, quindi probabilmente sono lo specchio della mia personalità.

Quali band hanno ispirato la vostra musica?

Tantissime. Sicuramente i Beatles, gli Oasis, gli Strokes e poi ovviamente molta musica italiana da Lucio Battisti a Rino Gaetano e De Gregori. Comunque tutte quelle canzoni in cui anche la musica gioca un ruolo importante. Al contrario della poesia in cui si valuta solo il testo, e della musica classica in cui conta solo la musica, nella canzone pop non c’è divisione tra testo e musica. Proprio l’unione delle parole con la melodia è in grado di creare una simbiosi: la magia scatta quando una determinata parola, su un certo accordo, suscita delle emozioni. Penso che sia un modo completo per comunicare.

canova-band

I fan richiedono a gran voce un nuovo album: avete già in mente qualcosa?

Aspettare tanto un album vuol dire avere grande fame di canzoni, e questa è la cosa più bella e importante. Quando esce un disco, le canzoni vengono scritte almeno un anno prima. Abbiamo sicuramente già in lavorazione dei nuovi brani ma, essendo ora siamo in pieno tour estivo, decideremo a settembre cosa fare. In ogni caso non scrivo canzoni per i dischi: l’approccio è molto più naturale, all’inizio le canzoni nascono come sfoghi, solo dopo viene la storia dei dischi, dei video e dei concerti.

Questo contenuto è realizzato in collaborazione con Indiegeno Fest, dove i Canova hanno suonato la sera del 2 agosto.