Caravaggio e la ragazza

di Alessia Gemma

Recensioni
Caravaggio e la ragazza

Nadia Terranova la conosciamo bene, è una collaboratrice Smemoranda letteraria ma soprattutto è una scrittrice… o dovremmo dire scrittore? Scrittora? Insomma, è una persona che con le parole ci fa entrare dentro le storie come fossimo là.

Stavolta Nadia però non ha scritto sulla pagina bianca ma su fogli illustrati da un altro siciliano come lei, Lelio Bonaccorso (di suo avevamo letto Cronaca da Riace), per portarci a Messina nel 1608, con Caravaggio, sì il pittore, e Isabella, una ragazza di fantasia che in realtà rappresenta un sacco di donne.

La storia è quella di Don Giovanni Martines, uno degli uomini più ricchi in città, mercante di seta, che decide di immortalare sua figlia in un ritratto che trattenga la sua bellezza e non ne faccia sbiadire il ricordo come fu per la preziosa mamma di Isabella ormai morta.

Il lavoro verrà  affidato a uno dei più grandi pittori in circolazione: Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. Rissoso, sanguigno, amante del vino e delle donne, Caravaggio approda nella città  dello Stretto dopo un’accusa di omicidio, e la sua arte non è fatta per blandire, ma per sconvolgere.
 Isabella è giovane e ribelle, non le importa sposarsi, non le importa stare buona.  Lei vuole andare, viaggiare. Isabella così audace da dipingersi da sola l’autoritratto a nome di Caravaggio… ma verrà scoperta dal padre…

In questo graphic tutta la passione e l’audacia di due messinesi che con penna e matita tratteggiano per una storia passionale densa e piena di luce siciliana che cambierà lo sguardo anche di Caravaggio.

«Sapete cosa serve per scansare un pericolo? Riconoscerlo. E per riconoscerlo dovete essere molto allenata e molto forte… fortissima, nell’attività più importante di tutte. Guardare» sono le parole che Caravaggio dice a Isabella, ma sono anche le parole che una scrittrice mette in bocca a un uomo. Il libro non ha una fine ma segna l’inizio di un viaggio importante per un uomo e per una donna: la consapevolezza.