Carta del burro, non dirmi che la butti: gli chef stellati la usano così in cucina, rimedio super

Con la carta del burro si può fare qualcosa di utilissimo e perciò non bisogna assolutamente buttarla via: è il consiglio degli chef stellati!

Il burro è tra gli ingredienti più comuni di uso in cucina. Condimento essenziale per certi piatti, come alcuni della tradizione, non può essere sostituito con nient’altro, ne va del gusto. Seppure in molti casi il burro viene soppiantato dall’olio perché più leggero, per determinate preparazioni è fondamentale.

come riciclare la carta del burro
Come usare la carta del burro invece di buttarla – smemoranda.it

Ci sono vari tipi di burro, quello fresco di malga è tra i più apprezzati, ma anche quelli che si trovano comunemente in commercio sono per lo più di buona qualità. Ci sono i burri aromatizzati ma il più adoperato è sempre quello semplice. Solo raramente, quando il burro è fatto in casa o venduto in loco nelle case produttrici viene riposto in contenitori.

Generalmente il burro viene formato in panetti quadrati o rettangolari e viene confezionato con una carta di protezione che lo contiene e lo preserva. Proprio quella carta di solito viene buttata via quando il burro finisce, ma in realtà può rivelarsi davvero molto utile.

Come riciclare la carta del burro: l’uso utile che non ti aspetti

È abitudine gettare via la carta del burro dopo che questo è stato utilizzato. La si considera come materiale di scarto, ma può avere ancora una chance per servire a qualcosa. C’è un’idea per riciclare la carta del burro invece che eliminarla e viene dagli chef stellati, che di cose di cucina se ne intendono parecchio.

idea per riciclare la carta del burro
Il trucco degli chef per riciclare la carta del burro – smemoranda.it

Se il consiglio arriva da loro allora è bene fidarsi e metterlo in atto. Dopo averlo sperimentato si comprenderà appieno quanto sia un trucchetto utile che consente un seppur minimo risparmio. Più che altro rientra in un’ottica anti-spreco che si prefigge di adoperare tutto ciò che può essere utilizzato fino in fondo.

La carta del burro infatti contiene ancora del burro che inevitabilmente si è depositato sopra. Essendo a così stretto contatto con esso è impossibile che non ne sia rimasta nessuna traccia. Quindi si può sfruttare lo strato di burro presente sulla carta e usarlo.

Il facilissimo trucchetto si mette in pratica in questo modo. A burro terminato, invece di buttare la carta la si ripiega su se stessa in quattro parti, con la parte imburrata all’interno e la si ripone in freezer. È un modo per congelare quel residuo di burro che potrà essere usato al momento opportuno.

Quando serve, infatti, ad esempio per imburrare una tortiera prima di versare il composto della torta, non resta che prendere la carta, aprirla e spalmare con un semplice movimento il residuo di burro. In cucina davvero non si butta via niente e ci sono metodi per risparmiare su ogni cosa.

Gestione cookie