Un romanzo che “Ci vuole orecchio”

di La Redazione

News - Recensioni
Un romanzo che “Ci vuole orecchio”

Anche per la Squadra mobile di Rimini è arrivata la primavera. Dopo l’inverno de La chiave di tutto, è la volta di Ci vuole orecchioil secondo capitolo della quadrilogia dedicata all’affascinante Costanza Confalonieri Bonnet, detta Connie. Lei è l’investigatrice più bella mai apparsa in una Questura, lui, l’autore, è Gino Vignali, della celebre coppia Gino e Michele (Mozzati), al suo secondo romanzo da “solista” edito da Solferino. Questa volta il titolo è preso in prestito dalla canzone firmata dal duo Gino e Michele e dal maestro Enzo Jannacci, a cui il libro è dedicato perché “ Enzo, lui ci ha insegnato che per fare certe cose…”.

Comincia tutto con una valigia. La tira su il peschereccio del capitano Valentino Costanza, al largo della costa, in un bel giorno di maggio. La valigia contiene un mucchietto di ossa, che sembrano quelle di una bambina, e viene subito chiamata la Squadra omicidi, guidata dall’irresistibile vice questore Confalonieri Bonnet.

Un «cold case» raccapricciante ma di secondo piano? Può darsi, ma meno di quarantott’ore dopo se ne aggiunge un altro, decisamente bollente, che coinvolge un’ereditiera infelice, una misteriosa Fondazione e uno studio di avvocati da trattare con i guanti. È un bel garbuglio, e per riuscire a sbrogliarlo Costanza avrà bisogno di alleati, tra cui il compagno di sua madre Leo Liverani, comico e gentiluomo, e lo stesso capitano Valentino, marinaio specializzato in tuffi al cuore.

Squadra che vince, e risolve casi, non si cambia e in questa nuova puntata della trascinante serie gialla di Gino Vignali tornano in scena, al fianco di Costanza, l’ispettore capo Orlando Seneca Appicciafuoco, l’agente scelto Cecilia Cortellesi, e il vice sovrintendente Emerson Leichen Palmer Balducci, stavolta impegnato in un’indagine sotto copertura ad alto tasso di ignoranza.

Due trame incalzanti si intrecciano in una Rimini primaverile e felliniana, tra segreti dell’alta società, equivoche atmosfere circensi e la seducente scenografia del Grand Hotel. Un giallo avvincente raccontato con umorismo sagace, da assaporare tra dolce vita e colpi di scena aspettando l’uscita dei prossimi due capitoli.

Presentazioni in libreria:

30 marzo ore 17.00 Rimini Cinema Fulgor con Gene Gnocchi, Andrea Gnassi e Mirco Pecci

31 marzo ore 11.00 Pesaro Libreria Il Catalogo Colazione con l’autore insieme a Silvia Sinibaldi (Corriere Adriatico)

3 aprile ore 18.30 Milano Libreria LaFeltrinelli Piazza Piemonte con Teresa Mannino e Paolo Baldini

9 aprile ore 18.30 Torino Circolo dei Lettori con Bruno Gambarotta

12 maggio orario da definire ma tra le 12.00 e le 17.00 Torino Salone del Libro firmacopie allo stand Solferino

16 maggio ore 21.00 Libreria Boragno Busto Arsizio Serata noir con Paolo Roversi

17 giugno Salerno Salerno Letteratura, Piazza Duomo con Luca Crovi

27 giugno Milano Società Umanitaria con Luca Crovi e Gianni Biondillo.