“Dentro Tutti” a Padova, capitale europea del volontariato

di La Redazione

Attualità - News

Alle 16:30, in diretta Facebook da Padova, capitale europea del volontariato, c’è la presentazione del progetto “Dentro Tutti“,  la testata multicanale promossa da SmemoLab con il Forum Nazionale del Terzo Settore e CSVnet in collaborazione con Next – Nuova Economia X Tutti, con l’associazione “Sulle Regole” e Vita. Dentro Tutti è un progetto pensato per supportare la conoscenza e la diffusione dell’educazione civica e civile attraverso canali e strumenti innovativi, di utilizzo intuitivo e semplice fruibilità, con contenuti creative commons e altamente affidabili, validati da fonti autorevoli.

Alle presentazione parteciperanno Alberto Riello (Ufficio Scolastico Territoriale di Padova), Cristina Piva (Assess. Istruzione e Volontariato Comune di Padova), Emanuele Alecci (Presidente CSV Padova Capitale Europea del Volontariato), Gino e Michele (Direttori di Smemoranda), Giuliano Bianucci (Direttore Dentro Tutti).  Al centro dell’incontro ci sarà anche il progetto sperimentale di un quaderno interattivo sulla “Cittadinanza Attiva” nelle scuole di Padova e provincia.

ALLE 16:30 SEGUI LA DIRETTA QUI.

Ora, più che mai, è necessario creare una rete di sostegno per tutte le persone e le famiglie più fragili della nostra comunità. Insieme possiamo evitare che l’emergenza sanitaria diventi emergenza sociale. Per far fronte alle esigenze delle fasce più deboli di popolazione a rischio aggravato con l’inizio dell’emergenza da coronavirus, nell’ambito di Padova Capitale europea del volontariato, il Centro Servizio Volontariato provinciale di Padova, Comune di Padova e la Diocesi di Padova hanno deciso di unire le forze in un unico progetto: “Per Padova noi ci siamo”. È un progetto di coordinamento di tutte le azioni di sostegno sociale alle categorie più fragili della popolazione, che valorizza e sostiene le associazioni e i volontari garantendo a tutti di poter operare in sicurezza e nella tutela della salute di ciascuno. 

Il 2020 è l’anno in cui Padova è diventata ufficialmente la Capitale europea del volontariato. È questa un’importante occasione per dare risalto e riconoscimento al volontariato nel territorio e alle molteplici organizzazioni, come il Centro Servizio Volontariato, che ne promuovono lo sviluppo, oltre all’impegno dei tantissimi volontari che rendono possibili attività e perfino servizi indispensabili per la cittadinanza.

Padova è la prima città italiana ad ottenere questo titolo, e non è un caso. La città veneta, infatti, è da lungo tempo un fondamentale “laboratorio” per il Terzo Settore, in cui operano almeno 6.400 realtà e migliaia di volontari. Padova di fatto per un intero anno sarà città ambasciatrice degli 82 milioni di volontari attivi in Europa.  A partire dal 22 febbraio, data in cui nella nostra provincia è stata data la prima diagnosi italiana di coronavirus, però niente è più come prima. Per noi tutti – come cittadini, come studenti, come lavoratori e come volontari – sono cambiate le certezze, le relazioni, le modalità di studiare, di lavorare e anche di svolgere volontariato.