Discorsi da bar 8

di Giovanna Donini

Storie di Smemo
Discorsi da bar – 8

-hai sentito? Pietro Maso, quello che 20 anni fa ha ucciso i genitori, adesso è libero, si è pure sposato.
Cosa penso? Gli stavano sulle palle i genitori, figurati i suoceri.

-certo che questi arbitri…. non dovrebbero sbagliare così, danno rigori che non esistono, dai… hai ragione non dovrebbero mai sbagliare in questo modo… oh scusa ti avevo chiesto un latte macchiato non un caffè decaffeinato me lo cambi?
Ah si, scusa, avevo capito male… vabbè ho sbagliato, succede, no?
Certo succede. A noi. Ma gli arbitri non possono sbagliare, dai.

-tuo figlio che lavoro fa? Non lavora… e il tuo? Nemmeno. Certo, è difficile trovare lavoro oggi. Tuo figlio è fidanzato? No, e il tuo? Nemmeno. Certo, è difficile trovare la fidanzata oggi. Tuo figlio quanti anni ha… 7 anni, e il tuo? Nemmeno, li compie a settembre. Certo, è difficile avere gli anni oggi.

-ci hai fatto caso? Quasi tutti i bar sono all’angolo. All’angolo di un palazzo. Infatti tanti bar si chiamano bar all’angolo. Tu giri l’angolo e di solito c’è un bar. Strano no? Chissà perchè. Beh dai all’angolo ci sta sempre bene un bar. Ma secondo te hanno costruito prima il bar e poi l’angolo o viceversa?
Secondo me appena vedono un angolo ci mettono dentro un bar. E secondo me appena vedono un bar ci mettono intorno un angolo. Ma si può?

-Emilio Fede ha detto che lui e Berlusconi erano gli unici maschi presenti ai bunga bunga.
Mi immagino i pensieri di quelle ragazze.
Tu chi ti fai?
Io il vecchio e tu?
Anch’io.

-e le bombe a Boston? Sono dei bastardi. Dice che sono dei terroristi. Si, dei bastardi. Ma come fa certa gente ad esistere? Ma come fa certa gente a tornare a casa a dormire? A guardarsi allo specchio? A guardare negli occhi i propri figli? Come fa certa gente a non avere paura del giudizio universale? Come fa a non piangere?
Dammi da bere, qualcosa di forte.

-dove vai quest’estate in vacanza? Non ho soldi, non vado. E tu? Io lavoro, non vado.
Beh, almeno non ci saranno le solite code intelligenti…guarda che chi ha i soldi in vacanza ci va…si ma quelli che hanno i soldi oggi mica ci vanno in macchina in vacanza…perchè? Chi ha i soldi oggi? I russi tesoro, solo i russi.

-gli ho scritto un messaggio alle sette e mezza e non mi ha ancora risposto. Però è collegato, so benissimo che ha letto il messaggio, perchè non mi ha ancora risposto?
Magari non poteva. Ma se l’ha letto? Che ci vuole a scrivere anche solo: ti rispondo dopo adesso non posso. Che ci vuole. Ma se non può non può mica può scrivere che non può.
Era bello quando non esistevano Sti cosi. Quando esisteva solo il telefono a casa. Se rispondevi bene, altrimenti non eri a casa. Punto. Mica potevi offenderti se uno non era a casa. Poteva anche semplicemente essere in giardino. Punto. Adesso se uno non risponde subito al messaggio….è uno stronzo. Punto. Mica può essere in giardino e basta. Deve stare in giardino con il telefono in mano. Sempre. Hai ragione. Ma io gli ho scritto un sms alle sette e mezza e non mi ha ancora risposto. E se avesse finito i soldi nel tel? Ha mille messaggi gratis al giorno. E se non sapesse semplicemente che rispondere? Ha mille cose in sospeso da dirmi scrivesse qualunque cosa. E se semplicemente non avesse voglia? Vedi che allora è uno stronzo?
Vabbè.