District 9

di Michele R. Serra

Recensioni
District 9

E in effetti District 9 è un film da vedere. Un pezzo di cinema di fantascienza intelligente, molto ben fatto e immensamente divertente: roba così non si vedeva da un bel pezzo sui nostri schermi. Per intenderci, ben altro rispetto a ciò che Hollywood ci propina ultimamente, tipo il remake di Ultimatum alla Terra oppure Segnali dal futuro con Nicolas Cage… District 9 non è solo fantascienza spessa, ma anche un thriller coinvolgente e una riflessione su problemi sociali importanti come quello della xenofobia.

Ma andiamo con ordine: District 9 è ambientato in quel di Johannesburg, città d’origine del regista Neill Blomkamp, alla sua opera prima. Ecco, all’inizio del film ci raccontano che in Sudafrica sono arrivati gli alieni. Subito, così ci togliamo il pensiero. Gli alieni in questione sono degli schifosi esseri simili a crostacei (GROSSI crostacei), giunti sul nostro pianeta per colpa di un’avaria della nave madre. Il governo sudafricano decide di chiuderli dentro un quartiere della città, in una baraccopoli a metà fra una riserva indiana e una favela, chiamata Distretto 9. Gli alieni iniziano così a vivere insieme agli umani, segregati nel loro enorme quartiere-prigione, come fossero immigrati che nessuno vuole. Inutile dire che la storia è fortemente simbolica, e che alla fine i peggiori, come al solito, risultano gli uomini.

Quello di Neill Blomkamp è un debutto da grande regista. La sua idea geniale: girare molte scene come se fossero viste attraverso il mezzo di comunicazione televisivo. Ad esempio, tutta la sequenza iniziale è un finto documentario, poi ci sono parti di (finto) telegiornale e perfino sequenze (finte) “rubate” dalle telecamere di sorveglianza. Dunque, da una parte si vuole convincere lo spettatore che ciò che viene rappresentato è qualcosa di reale, ma poi dall’altra ci mostrano alieni e astronavi. Il contrasto fra forma e contenuti è davvero potente, d’effetto. In più c’è la sceneggiatura, piena di sorprese, ed effetti speciali incredibili (soprattutto se si pensa che il budget del film era assai contenuto).

Finalmente gli amanti della fantascienza trovano un film che ci mostra tutto quello che dovrebbe essere il cinema: un grande racconto spettacolare e coinvolgente. E capace di suscitare meraviglia.

District 9
(District 9)
Regia: Neill Blomkamp
Con: William Allen Young, Robert Hobbs, Sharlto Copley, Vanessa Haywood, Jason Cope, David James, Kenneth Nkosi