Videogame da quarantena: sei un tipo Doom o Animal Crossing?

di Michele R. Serra

News - Recensioni
Videogame da quarantena: sei un tipo Doom o Animal Crossing?

Alla fine la domanda è sempre la stessa, anche durante la quarantena: voi che tipi siete? I gusti ci definiscono, dicono che persone siamo, e quasi mai è una questione di scelte razionali. Durante i giorni in cui è necessario stare tappati in casa, soprattutto se siamo soli, per forza viene fuori quello che davvero ci piace. E l’industria dei videogame, che ovviamente è una delle poche che certo non si ferma in questo periodo, ci offre un’occasione di scegliere due strade davvero diverse. Dunque, come vi piace rilassarvi? Preferite occuparvi di simpatici animaletti e arredare casa, oppure vi piace prendere a bazookate in faccia dei mostri spaziali? In entrambi i casi, la globale industria del videogioco ha la risposta per voi.

Animal Crossing: New Horizons

Iniziamo dall’ultimo Animal Crossing: New Horizons, che fa venire voglia di chiacchierare con dei procioni e catturare farfalle col retino. Cose che effettivamente Animal Crossing vi fa fare.

Esclusiva Nintendo Switch, Animal Crossing è un oggetto quasi unico nel mondo del videogame moderno. È un gioco dove non si combatte con nessuno, ma si vive su un’isola piena di fiori e di sole, e il gioco si basa fondamentalmente sull’incontrare degli amici virtuali. Il ritmo è lento, e per vivere sull’isola ci vuole la giusta pazienza. Ad esempio, di notte i negozi sono chiusi, e non si può far molto. Quindi, cos’è Animal Crossing: è solo un gioco noioso, oppure è l’esperienza più tenera e rilassante che si possa fare davanti a uno schermo? Più di trenta milioni di giocatori negli ultimi vent’anni propendono per la seconda ipotesi…

Doom Eternal

Oh, e se invece gli animaletti non vi interessano? Se invece il massimo del relax fosse per voi la lotta con armi da fuoco (ma anche da taglio, ma anche motoseghe, insomma non manca niente) contro demoni soprannaturali che hanno invaso la terra? Allora c’è Doom eternal, che è lo sparatutto più cafone di questa generazione, con una classificazione assolutamente 18+, una grafica supersplatter e i livelli di difficoltà che si chiamano Fatemi Male, Ultra-violenza e Incubo. Non credo ci sia bisogno di spiegare altro, no?

Dunque, cosa preferite, per rilassarvi? Vi ricordo le alternative: 1) Animal Crossing = costruire cose e chiacchierare con gli amici su un’isola deserta. 2) Doom Eternal = far esplodere demoni in un mondo apocalittico.

Il bello? Che Doom Eternal e Animal Crossing: New Horizons sono usciti nello stesso giorno, e che sono entrambi giochi fantastici. Nel loro genere, eh.