Attualità
Ex

Nel mondo delle donne che amano le donne la parola Ex viene pronunciata di continuo. Esempi: -Ieri ho visto la mia ex. -Devo chiedere alla mia ex. -Mi ha chiamato la mia ex. -Penso ancora alla mia ex. -Son tornata con la mia ex. -Nasconditi perchè sta arrivando la mia ex. -Mi sono fatta la ex della mia ex. -Io sono la sua ex. E questa ultima frase è la più bastarda perchè viene usata solo per segnare il territorio e infastidire le new entry. L’ideale sarebbe incontrare una donna senza Ex, ma comunque sarebbe una gioia momentanea perchè prima o poi sarebbe lei o saresti tu a diventare Ex. Delle ex non te ne liberi mai. Ritornano, rinascono, restano, stanno, non mollano o non le molli mai, condizionano, ma soprattutto si moltiplicano. Questo accade perchè la Ex diventa la tua Ex, ma resta in qualche modo, internamente, spiritualmente, forzatamente, la tua donna. Ti lasci, si, ma non basta. Ti vedi con una nuova e lei ci sta male, soffre si sente tradita come se la vostra storia non fosse mai finita, quando, spiegateglielo voi, è finita da due anni, 24 mesi. E lei ti dice: si ma sono solo due anni, che fai? Già ti rifidanzi? Tu allora ti senti in colpa, non ti metti con quella nuova, vai da lei e: “si ma noi non possiamo più tornare insieme, dai ammettilo: hai fatto una cazzata”. Per non parlare poi di quando la tua ex si coalizza con la tua ex e insieme fanno la guerra alla tua nuova fidanzata che per questo motivo diventa ex e si coalizza con le altre ex per fare la guerra a te. Ma tutto questo “sempre nel nome dell’amore…passato”. La ex è come il Papa: si affaccia alla finestra, ti dice qualcosa e se ne va… lasciando a te semplicemente dire o pensare… amen. …CINZIA MARSEGLIA, attrice comica, eterosessuale dichiarata e special guest della puntata. Io sono una donna e sono eterosessuale. Voglio specificarlo perchè spesso visto che porto i capelli bianchi e corti mi scambiano per una lesbica e le donne per strada, al bar, ovunque, mi gridano: “vieni, vieni…” e io verrei anche, perchè mi siete simpatiche, ma che vengo a fare? A me piace il “fatto apposta”…e sinceramente io ho avuto diversi “fatti apposta” garbati nella mia vita e ora sono…i miei ex! Gli ex sono un tesoretto, inteso come “risparmi di una famiglia” oppure come “un nuovo surplus strategico di un’impresa”, insomma per me sono “affetti messi da parte”…e sono importanti perchè ci hanno insegnato sicuramente qualcosa nel bene e nel male e poi ci hanno emozionato. Sono importanti perchè magari nei momenti bui, che capitano nella vita di noi donne, non facciamo le fighe capitano….gli ex si possono ricontattare e loro spesso ci sono ancora, stanno lì, e non è male ritrovarli qualche volta perchè tanto più o meno la chimica la conosci e non devi nemmeno faticare, là vai tranquillo perchè sai dove devi mettere le mani…Anche se di solito è un buco nell’acqua perchè se e’ diventato un ex un motivo ci sarà…però è utile rivedere gli ex soprattutto per capire quanti passi avanti hai fatto tu nella vita e lui no e pensare: mamma come mi sono salvata…