LAIVin ACTION: torna il festival che porta teatro e musica nelle scuole

di Laura Giuntoli

Storie di Smemo

Portare teatro e musica, per giunta nelle scuole, ai tempi del covid ci sembra un miraggio lontano. Ma un piccolo ritorno alla normalità ce lo regala, seppure in streaming, uno dei Festival più amati e seguiti dagli studenti lombardi. Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 a causa dell’emergenza sanitaria, torna il Festival LAIVin ACTION: dal 3 al 7 giugno sarà possibile seguire in diretta streaming tre giorni dedicati al teatro e alla musica nelle scuole superiori condotti dalla giornalista Valeria Ciardiello. Andranno in scena i risultati del Progetto LAIVin, il Laboratorio delle arti interpretative dal vivo di Fondazione Cariplo realizzato nelle scuole grazie alla collaborazione con Associazione Etre e Alchemilla. Smemoranda è media partner!  

Tra gli ospiti in collegamento, pronti ad interagire e a commentare le esibizioni dei ragazzi, ci saranno gli attori e comici Annagaia Marchioro, Davide Calgaro e Sofia Gottardi. I protagonisti però sono sempre loro: gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia e delle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola che hanno partecipato al progetto LAIVin di Fondazione Cariplo. Insieme a questa edizione del Festival, si pensa anche al futuro: si apre la possibilità per le scuole di accedere a un nuovissimo bando, che metterà a disposizione la cifra di 500.000 euro, per sostenere i laboratori nelle scuole nei prossimi tre anni. Per informazioni www.fondazionecariplo.it www.progettolaivin.it.

Il 7 giugno sarà dedicato a una Tavola Rotonda dal titolo “Digitale o non digitale, questo è il dilemma” – le Arti Performative nella scuola di domani: un focus sull’importanza delle arti interpretative dal vivo e sulle trasformazioni legate agli strumenti del digitale nell’ambito dei percorsi formativi, avvenute durante l‘emergenza sanitaria. Insomma, un tema molto attuale, da discutere aspettando di affollare di nuovo i laboratori, i teatri, i palazzetti e tutti quei luoghi in cui si apprende l’arte performativa dal vivo.

Come per gli scorsi anni il Festival LAIVin Action è il momento culminante del progetto LAIVin. Anche se in digitale, durante il festival i ragazzi e le ragazze hanno l’importante occasione di presentare una restituzione del lavoro svolto nel proprio laboratorio di fronte a un pubblico e sono, a loro volta spettatori dei lavori di altri studenti. Possono partecipare ad attività laboratoriali studiate ad hoc, vivendo un momento unico di espressione creativa, confronto e condivisione di pratiche con i loro docenti e operatori. Il Festival rappresenta l’obiettivo finale del laboratorio, ma quest’anno più che mai, dopo tanti mesi di chiusura delle scuole secondarie di secondo grado, è un momento fondamentale di apertura e di scambio.

Nonostante il protrarsi dall’emergenza sanitaria, LAIVin Action si reinventa nuovamente in una formula che, adattandosi alle limitazioni imposte dalla pandemia, continua ad accompagnare i giovani, i docenti e gli operatori nella realizzazione dei loro progetti e mira a tenere viva negli studenti la creatività e il proprio protagonismo civico e culturale. “Abbiamo ritenuto fosse un’urgenza una necessità non annullare per il secondo anno consecutivo il Festival di LAIVin, il momento per antonomasia di protagonismo, di condivisione. Annullare il Festival sarebbe stato un ulteriore peso in questo anno di negazione, di esclusione, di reclusione. Abbiamo scelto di raccogliere la sfida creando un format nuovo adatto al web, che possa così diventare un piccolo simbolo di speranza per una generazione messa a dura prova. ”  Nicolas Ceruti – Presidente Associazione Etre.

IL PROGETTO LAIVIN

Il Laboratorio delle arti interpretative dal vivo di Fondazione Cariplo è realizzato in collaborazione con Associazione Etre e Alchemilla e in media partnership con Smemoranda. Il Progetto LAIV è attivo dal 2006 e ha coinvolto oltre 12.000 studenti appartenenti a 240 istituti scolastici nell’attivazione di laboratori di musica, teatro e teatro musicale. Dal 2018 si è trasformato in LAIVin, dove “IN” indica un forte radicamento del progetto nelle comunità locali e l’obiettivo di promuovere connessioni e alleanze tra il mondo della scuola ed enti pubblici e privati nei diversi territori d’azione del progetto.

Dal 2018 il Progetto LAIVin propone un sistema di palinsesti territoriali la cui programmazione prevede spettacoli ed eventi ideati per favorire la nascita di alleanze tra mondo della scuola, enti locali, organizzazioni culturali, soggetti privati e cittadini e l’avvicinamento dei ragazzi ai linguaggi performativi contemporanei.

LE EDIZIONI PRECEDENTI

L’edizione 2019 del Festival ha visto la partecipazione di 42 istituti, per un totale di 1600 tra studenti, operatori e insegnanti provenienti da tutta la Lombardia e dalle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. In linea con il 2019, nel 2020 si stava progettando il Festival in un nuovo territorio, le città di Lecco e Bellano e si prospettava la partecipazione di circa 3600 studenti, operatori e docenti provenienti dagli 89 istituti partecipanti al progetto e selezionati dai bandi LAIVin 2018 e 2019. L’edizione 2020 è stata annullata contestualmente all’insorgere della pandemia Covid19, purtroppo negando ai ragazzi l’occasione di condivisione del lavoro e del percorso costruito nei mesi precedenti.

Alchemilla: Cooperativa sociale nata dall’incontro di esperti in discipline differenti – drammaturgia di comunità, teatro, pedagogia, narrazione, comunicazione – Alchemilla promuove l’inclusione, la partecipazione e lo sviluppo di comunità attive attraverso l’utilizzo delle arti performative. Ha sviluppato esperienza nell’utilizzo delle pratiche del teatro sociale nei diversi contesti scolastici. Alchemilla ha seguito i processi formativi e di tutoraggio del Progetto LAIV dall’avvio nel 2007. www.alchemillalab.it

Associazione Etre: associazione nata nel 2008 in seno al Progetto Etre promosso da Fondazione Cariplo, è un network che raccoglie residenze teatrali e multidisciplinari che hanno sede in Lombardia. Obiettivo primario di Etre è promuovere il concetto di residenza, forma di imprenditoria innovativa centrata su: il valore del lavoro sul territorio, il confronto continuo con il pubblico che lo abita, l’importanza del processo produttivo e non solo del prodotto finale. www.etreassociazione.it

IL NUOVO BANDO

Contestualmente al lancio delle date del Festival LAIVin ACTION 2021 – digital edition, si apre la possibilità per le scuole di accedere a un nuovissimo bando, che metterà a disposizione la cifra di 500.000 euro, per sostenere i laboratori nelle scuole sulla prossima triennalità. Per informazioni www.fondazionecariplo.it www.progettolaivin.it

INFORMAZIONI
Infodesk: laivin@fondazionecariplo.it

facebook: Associazione Etre

instagram: progettolaivin