Figlia di Luna. Cosa sei disposta a fare per salvare chi ami?

di La Redazione

Recensioni
Figlia di Luna. Cosa sei disposta a fare per salvare chi ami?

 

“Provaci…guarda quello che ti spaventa come parte di ciò che sei. Fidati di te stessa. Io mi fido di te.”

Tia è una ragazzina vivace e piena di energia che abita con la zia finché un giorno non arriva una lettera di suo padre che le chiede di tornare a casa: sua madre è ancora malata ma ormai lei è abbastanza grande per affrontarlo. Tia decide così di tornare ma un terribile incidente e la scomparsa dei suoi genitori la obbligheranno a un lungo viaggio alla ricerca del leggendario popolo ragno, gli unici che potranno aiutarla a rimettere le tessere del puzzle a posto.

Tia intraprende così un viaggio di crescita, alla scoperta di se stessa e delle sue paure più grandi.

 

 

Diciamocelo, chi di noi non ha mai avuto paura di assomigliare ai propri genitori alzi la mano!

Ma per fortuna c’è Greta Xella a calmarci: sicuramente assomiglieremo ai nostri genitori in futuro, almeno in parte, ma giungere a conclusioni affrettate non ci aiuterà.

Quello che può salvarci invece è trovare la nostra strada, esplorare diversi percorsi, andare all’avventura alla scoperta di noi stessi. Solo così potremo scoprire la nostra vera natura, capire veramente chi siamo e accettare che avremo sempre almeno un 1% della nostra essenza uguale a quella dei nostri genitori.

Seguite Tia in questo fantastico viaggio, seguite la vostra strada.

 

Da leggere assolutamente se da bambin* eravate grandi fan delle W.I.T.C.H.

Da ascoltare Fly me to the moon di Frank Sinatra. Prova tu a non emozionarti con una canzone così!

Da vedere se amate le storie di formazione con figure femminili forti non potete perdervi Piccole Donne (2020). E se ancora questo non vi bastasse vi diciamo che c’è la nostra crush dell’anno: Timothée Chalamet nel ruolo del romanticissimo Teddy. Che aspettate?