I film tratti da fumetti da vedere subito

di Michele R. Serra

News - Recensioni
I film tratti da fumetti da vedere subito

Hollywood, ormai da un po’ di tempo, dopo aver adattato tutti i romanzi, tutta la letteratura possibile, ha scoperto che esistono anche i romanzi a fumetti, i graphic novel, e che sono tanto comodi per farci i film, perché in pratica un fumetto è già uno storyboard, fatto e finito. E i risultati infatti di solito sono ottimi. Se non ci credete, guardate questi. Sono tutti film tratti da fumetti, e nessuno c’entra coi supereroi. Perché quelli, si sa, li abbiamo già visti tutti.

1) Ghost world

Cominciamo con Ghost World, una storia niente-di-speciale: due amiche che vivono in una città di provincia, e fondamentalmente odiano tutti. Come del resto succede a molti. Però dietro in realtà c’è uno dei migliori fumetti americani dell’ultimo quarto di secolo, e anche uno dei migliori adattamenti di fumetti al cinema di sempre. Ho una sola critica: nel fumetto le due protagoniste erano entrambe tipe normali. Se nel film ne fai interpretare una delle due a Scarlett Johansson

2) Old boy

Old Boy, quello coreano di Park Chan-Wook del 2003, non quello americano di Spike Lee, è una storia di vendetta iperviolenta e meravigliosa dal punto di vista cinematografico. Se quando è uscito Quentin Tarantino ha subito detto: “Cacchio questi sono i film che vorrei fare io! Ecco, tieni il gran premio della giuria a Cannes”, insomma capite bene di che genere stiamo parlando. Tutto tratto da un manga che è meno bello del film.

3) La vera storia di Jack lo squartatore

Tratto da uno dei più bei fumetti inglesi di sempre, From Hell, un mattone scritto da quel genio pazzo di Alan Moore, lo stesso di Watchmen e V for Vendetta. In questo caso però il libro è tanto meglio del film, o perlomeno, il film è molto più semplice del libro. Il che non significa che sia un brutto film, anzi, è pure l’occasione per vedere un Johnny Depp ancora in forma, che peraltro si trova un ruolo perfetto, perché è un ispettore vestito tutto elegante e che è anche un fattone… quindi insomma, sembra fatto su misura per lui, no?

4) A history of violence

Film da vedere per tanti motivi: primo perché è un film di David Cronenberg; secondo, perché c’è Viggo Mortensen che sbalordeggia giusto una tacca in meno che nella Promessa dell’assassino (l’altro film di gangster che ha fatto con Cronenberg); terzo, perché è tratto da un gran fumetto scritto da John Wagner, l’autore tra gli altri di Judge Dredd. Ma quello lo sapevate che era un fumetto, prima di diventare Stallone… vero?

5) Tamara Drewe – Tradimenti all’inglese

Ecco, prima che qualcuno lo dica, non propongo solo film con maschi stupidi che si prendono a badilate in faccia: concludo con Tamara Drewe, sottotitolo Tradimenti all’inglese, grandissima commedia che porta la firma di un bravissimo regista britannico, Stephen Frears. E se è piaciuto a uno che vede solo film basati su bazooka e Jason Statham, credo voglia dire qualcosa.